Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 98.710.757
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
 
redazione
Via Carlo Baslini 5
Merate (Lc)

Tel. 039 990.28.81
Fax. 039 990.28.83
P. Iva 02533410136

I nostri nomi
link utili
bandi e concorsi
annunci di lavoro
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/05/13

Merate: 10 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 09 µg/mc
Lecco: v. Sora: <9 µg/mc
Valmadrera: 7 µg/mc
Moggio: 3 µg/mc
Scritto Lunedì 24 maggio 2010 alle 15:31

Cernusco: i vandali tornano a colpire il
sottopasso FS. Sui muri scritte e ``sigle``

immagine 10480
Il sottopasso della stazione di Cernusco Lombardone


E` durato giusto l`arco di una settimana. Poi i soliti incivili sono tornati nel sottopasso di Cernusco e, armati di bombolette, hanno imbrattato nuovamente i muri che, la scorsa domenica, amministratori e alpini avevano imbiancato e ripulito. Il fatto dovrebbe essere avvenuto nella notte tra sabato e domenica ma la mancanza di telecamere e di testimoni rende praticamente impossibile la collocazione esatta dell`evento.

 

 

 

Ad agire dovrebbero essere stati due gruppi di graffittari, dati gli stili e i colori differenti delle scritte. Il primo con bomboletta rossa ha lasciato i suoi segni partendo dalla rampa di scale che, dalla biglietteria, conduce sino al secondo binario. Su entrambe le pareti ci sono in bella vista righe, un numero romano e alcune frasi incomprensibili “Got is one” “Leco-Deng” “LC- Dange” fino a “No racism”. La seconda mano ad avere apposto la propria firma ha utilizzato una bomboletta nera e sui muri del sottopasso ha messo in evidenza la sigla “FJM”. Qualcuno, forse gli stessi che hanno pasticciato i muri, ha poi spostato il panettone in cemento, che serviva a delimitare ai mezzi l`accesso alla rampa, più in basso, vicino alle scale. Insomma un vero e proprio sfregio, l`ennesimo, ai danni del patrimonio pubblico che si va a sommare alle panchine per l`attesa degli autobus piegate e rese inutilizzabili.

 

 

Come dicevamo, a fronte di questa situazione, l`amministrazione comunale di Cernusco in accordo con RFI sta provvedendo alla redazione di un progetto per il posizionamento delle telecamere nell`area della stazione così da disincentivare atti vandalici e danneggiamenti all`arredo urbano e scoprire gli autori di questi fatti.



S.V.



© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco