Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.178.911
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 11 novembre 2012 alle 20:04

Olginate: due assessori e il capogruppo appoggiano Matteo Renzi

Patrizia Martinoli, assessore servizi sociali, Marco Passoni, assessore all'ambiente e sport e Maria Sacchi, capogruppo PD in consiglio comunale, hanno deciso di appoggiare Matteo Renzi come esponente PD alle prossime primarie.
La passione per la politica, intesa proprio nel suo concetto primario, come governo della città e attenzione ai cittadini per mettere in campo azioni che ne migliorino la vita, è il motore che li spinge in ambito politico. L'impegno di chi decide di fare politica è quello di mettersi al servizio del cittadino e di avere come obiettivo il benessere della comunità nelle diverse angolazioni e sfaccettature della vita economica e sociale. L'assessore Martinoli infatti afferma che "alle parole preferisce i fatti. Questo è lo spirito di Renzi, perché è possibile lavorare ed ottenere risultati che possano migliorare qualcosa per tutti gli italiani. Cambiare e superare i vecchi schemi!". Stessa linea per il capogruppo Sacchi che non ha un passato di appartenenza partitica se non il PD, di cui era segretario locale, la quale "crede vivamente che le scelte debbano provenire dal basso, in senso concreto e diretto, senza che le ingerenze di sistema annacquino o annullino le intenzionalità pure e i fini collettivi. In politica non deve esistere la logica "do ut des", ma solo l'impegno scevro da tornaconti e la passione vera per la politica, e con essa l'impegno per il bene di tutti. Un'altra Italia c'è, basta lasciarla entrare!". Anche l'assessore Passoni, che sta sperimentando, al suo primo mandato, quanto sia impegnativo amministrare un comune, vede in Renzi che, "in qualità di sindaco, si confronta con i cittadini e le amministrazioni locali, la figura più adatta a guidare l'Italia perché profondo conoscitore dei piccoli e grandi problemi che le comunità locali devono affrontare quotidianamente". Inoltre gli riconosce il merito di "aver riportato il dibattito politico sui contenuti e non sui soliti problemi di coalizione".
 
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco