Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.181.239
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 11 novembre 2012 alle 19:02

Lecco: la festa della Federazione ciclistica, riconoscimenti alle società della Provincia



È stata una grande festa di sport e di ciclismo l’annuale premiazione del comitato lecchese della Federazione ciclista ospitata sabato sera presso la Sala Ticozzi di Lecco. Padrone di casa il presidente provinciale Alessandro Bonacina, che ha colto l’importante occasione per tracciare un bilancio complessivo al termine di questi quattro anni di mandato e anticipando la sua ricandidatura all’imminente assemblea elettiva, in programma per il prossimo 19 novembre.


“Sono giunto al termine di questo mandato che voi società mi avete affidato nel gennaio 2009
- ha esordito Bonacina -, affiancato dai consiglieri Gianmario Valtolina, Giovanni Sironi, Luigi Dell’Orto, anche se la presenza di quest’ultimo è durata pochissimi mesi: penso sia doveroso da parte mia tracciare un bilancio. Sono stati quattro anni impegnativi in cui ho cercato di mettere in campo il mio impegno, le mie capacità, la mia passione, trascurando qualsiasi interesse personale, cercando in primo luogo, promesso alla mia elezione, di essere vicino a voi società, pilastri fondamentali dell’attività, cercando di darvi sostegno non solo con la mia presenza durante i momenti di attività, ma anche, dove mi è stato possibile, con un aiuto pratico: spero di non aver deluso le vostre attese”.


Quello che si chiude è stato un anno da incorniciare per il ciclismo in Provincia, ricco di avvenimenti importantissimi coronati dall’arrivo di tappa del Giro d’Italia e Il Lombardia, fiori all’occhiello di un’intensa attività che ha sempre messo al primo posto la sicurezza di ciclisti e operatori. “Abbiamo organizzato - ha, infatti, ricordato Sandro Bonacina - il convegno dibattito "Il ciclista, regole e doveri per una maggiore sicurezza" per tutti i ciclisti e le varie componentistiche organizzative di manifestazioni da cui è scaturita, con la collaborazione della commissione nazionale dei direttori di corsa, la pubblicazione di un opuscolo inerente a tutte le normative di sicurezza".

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Giro d’Italia, come dicevamo, e la “classica delle foglie morte” hanno acceso i riflettori sul ciclismo professionistico, ma non è certo stata da meno l’attenzione riservata ai più giovani. “In questa categoria - ha ricordato Bonacina - il fiore all’occhiello è stata l’impeccabile organizzazione del UC Costamasnaga del 26esimo Meeting Nazionale del Ciclismo giovanile, che ha visto la partecipazione di 184 società con 1509 atleti. Un evento importante anche perché, oltre all’ottima riuscita del meeting, grazie all’amministrazione comunale di Costa Masnaga e in particolare al sindaco Umberto Bonacina, si è ristrutturato un ciclo dromo, che si presenta ora come uno dei migliori in Italia e vanto di tutto il nostro territorio”.


La serata è poi proseguita con la consegna dei premi a cui hanno partecipato anche l’assessore provinciale allo sport (grande appassionato di ciclismo), Antonio Rossi, ed Elisa Corti, presidente del Comitato Lecchese per il grande Ciclismo, e Carlo Buzzi, consigliere nazionale.



Per visualizzare l'elenco dei premiati clicca qui

Se desideri ricevere gratuitamente, per uso personale, via mail una copia in formato originale delle fotografie scrivi a fotografie@merateonline.it
indicando il numero o il nome dell'immagine (scorrendo con il tasto destro del mouse alla voce proprietà, indirizzo)
R.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco