Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.672.823
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 06 novembre 2012 alle 19:00

Olgiate: 'Croce Rossa' e ASL in campo per lo screening del colon retto. Sono oltre 700 le patologie scoperte in 2 anni in Provincia

Le volontarie della Croce Rossa di Olgiate

46.000 adesioni per oltre 2.000 risultati positivi, che hanno permesso di diagnosticare 34 casi di cancro, 294 adenomi in stato iniziale e 416 in stato avanzato (formazioni che possono degenerare in tumore maligno). Sono questi i numeri, relativi agli ultimi due anni in Provincia di Lecco, dello screening dei tumori del colon retto promosso da Asl e Regione Lombardia.
In queste settimane decine di volontari sono all'opera nei presidi di Olgiate Molgora e Olginate per la raccolta dei campioni di feci che la popolazione tra i 50 e i 69 anni ha raccolto utilizzando un kit gratuito, consegnato loro presentando in farmacia la lettera di invito dell'Asl. Nei mesi scorsi, invece, erano stati interessati gli utenti dei presidi di Cernusco Lombardone, Calolziocorte, Galbiate, Intobio e Casargo.


Se a Olginate sono i volontari dell'Auser a mettere a disposizione il loro tempo prezioso per la raccolta dei campioni, a Olgiate Molgora è il "gruppo donne" della Croce Rossa di Merate e Olgiate ad accogliere i cittadini. "È il terzo anno che collaboriamo a questa importante campagna, per quello che possiamo vedere la popolazione aderisce numerosa, spesso si crea la coda" ha spiegato Bianca, che insieme a Franca, Tiziana, Lella e Luciana è presente a Olgiate dal lunedì al giovedì mattina. "Saremo qui fino al 13 dicembre, aderire è semplice e gratuito e davvero consigliabile".
I dati relativi agli ultimi 2 anni mostrano una Provincia molto attenta a questo tipo di campagna.
Nel 2010 negli stessi presidi in cui la campagna è in corso ora è stata raggiunta una adesione media (cioè chi si è recato a consegnare il campione una volta ricevuta la lettera) del 56%.
Questo il dettaglio:

Su 36.591 inviti spediti, in 19.701 hanno aderito, e 1108 persone sono state contattate telefonicamente perché il risultato è stato positivo. Questo non significa a priori la presenza di lesioni o di tumore, ma esse sono state contattate telefonicamente e invitate a eseguire ulteriori esami più approfonditi. A 173 di loro è stato diagnosticato un adenoma in fase iniziale, a 222 in fase avanzata, mentre 13 avevano sviluppato un tumore.

 

Hanno potuto così conoscere il loro problema e stabilire insieme ai medici la strategia migliore per affrontarlo. È stata ancora maggiore, pari al 58,4%, l'adesione alla campagna nel 2011 nei distretti di Lecco, Bellano, Colico, Mandello del Lario, Oggiono, Bosisio Parini, Valmadrera, Costa Masnaga e Casatenovo. Qui su 46.259 inviti hanno aderito 26.308 persone, e 961 sono risultate positive. I casi di cancro sono stati 21, a 121 è stato diagnosticato un adenoma in fase iniziale, a 194 in fase avanzata.

Questa la tabella riassuntiva delle due zone della Provincia:

Indispensabile, per questo importante risultato, è l'opera dei volontari (di diverse associazioni o singoli cittadini) che si occupano della raccolta dei campioni. "Senza di loro non potremmo fare tutto questo, sono indispensabili e a loro va il nostro più sentito ringraziamento" ha commentato la referente Asl dottoressa Antonina Ilardo. "Instaurano un rapporto umano con le persone sul territorio, le aiutano a comprendere l'importanza della prevenzione in questo campo. Questo test è indolore e gratuito, e può davvero fare la differenza nella diagnosi precoce di una patologia".
Chi ancora non avesse aderito ha tempo qualche settimana per partecipare allo screening.

Articoli correlati:
19.10.2012 - Olginate: l’Auser al presidio Asl per lo screening del colon
03.07.2012 - Meratese: 6.099 cittadini hanno fatto il test per il sangue nelle feci. In 238 sono positivi
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco