Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 389.886.352
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/04/2021
Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 11 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 11 µg/mc
Scritto Lunedì 17 settembre 2012 alle 22:25

Calco e Imbersago insieme per pulire, educare, amare l'Adda

Si prefigge di essere “qualcosa in più” della semplice adesione all’ormai consueta giornata ecologica che, al grido di “Puliamo il mondo”,  Legambiente propone ogni anno. Scegliendo di partecipare congiuntamente all’iniziativa, le amministrazioni comunali di Calco e Imbersago hanno voluto in qualche modo gettare le basi per un progetto più articolato che non si esaurisca in qualche ora di lavoro. “Puliamo l’Adda”, appuntamento in calendario per il prossimo 29 settembre in collaborazione con il Parco Adda Nord, la protezione civile intercomunale, il comitato ecologico Arci di Imbersago, il Cai di Calco e la squadra antincendio boschivo di Olgiate arriva infatti al termine di un tavolo di confronto che ha visto impegnati i rappresentanti di entrambi i comuni non solo a definire interventi concreti da mettere in atto sull’alzaia ma anche a ideare programmi che, nel futuro più o meno immediato, possano coinvolgere anche i bambini delle scuole, creare cultura del rispetto e perché no, sviluppo turistico oltre che risparmio economico.

Gli amministratori dei due comuni coinvolti nel progetto

Tutto comincerà con l’intervento “pratico” di sabato 29 volto alla pulizia e alla sistemazione del tratto di lungofiume che costeggia l’Adda tra il Traghetto di Imbersago e il depuratore del Toffo, all’interno del territorio comunale di Calco anche se, nell’immaginario collettivo si attribuisce l’impianto di depurazione e l’attigua spiaggetta a Brivio. “Si tratterà di una pulizia a fondo” ha spiegato il primo cittadino calchese Gilberto Fumagalli “Per questo l’alzaia sarà chiusa completamente al transito pedonale. Probabilmente poi, nella giornata di domenica, anche una squadra di Villa D’Adda lavorerà in quel tratto, con un intervento all’interno del fiume, con le canoe. La vera novità – ha poi aggiunto – è che due comuni opereranno insieme per cercare di dare una risposta sovra comunale a un problema. Stiamo quindi cercando di allargare i nostri orizzonti in un’ottica di contenimento dei costi” ha così dichiarato, non nascondendo la volontà di creare un “asse” lungo l’Adda che coinvolga anche Brivio, così come già ipotizzato a suo tempo, in un colloquio con l’allora sindaco Stefano Motta. “Abbiamo in gestione uno dei tratti più belli del fiume” ha poi evidenziato il “collega” Giovanni Ghislandi di Imbersago il quale si è anche augurato che all’iniziativa del 29 partecipino il maggior numero possibile di volontari. “Ci siamo trovati subito d’accordo” ha poi affermato l’assessore all’ambiente di Calco Anselmo Brambilla che ha partecipato in prima persona al confronto con il Parco Adda Nord insieme a Giovanna Riva per Imbersago. “Abbiamo voluto trasformare una giornata vista come un rito in qualcosa di più sentito. Faremo informazione nelle scuole con interventi preparatori e successivi. Bisogna educare i ragazzi e la cittadinanza a rispettare più che a pulire”. Anche per questo, come confermato dal vicesindaco Renato Leone, saranno coinvolti i bambini delle elementari. “In terza, quarta e quinta interverrà un esperto che, gratuitamente, spiegherà cos’è un bosco perché non tutti ne hanno idea”.
Parla invece di natura che, se trascurata e calpestata diventa “matrigna” l’assessore imbersaghese Riva che assicura anche come gli interventi che saranno effettuati saranno “rispettosi dell’ambiente”, sotto l’attenta supervisione del Parco. “L’alzaia è una strada che la gente ama” ha sottolineato. Essa potrebbe essere maggiormente valorizzata al fine di “creare un micro turismo che porti anche una microeconomia” ha infine sottolineato il vicesindaco imbersaghese Fabio Vergani.
“Puliamo l’Adda” avrà dunque luogo sabato 29. Il ritrovo è fissato alle ore 8.00 al campo sportivo di Arlate per l’organizzazione dei lavori che si protrarranno fino alle 17.30 con pausa pranzo alle ore 13.00.
Per maggiori informazioni:
- Silvano 3338175900
- Marco 3488287643
- Giuliano 3398168947
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco