• Sei il visitatore n° 474.821.156
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 11 settembre 2012 alle 16:09

Robbiate: al via la ''scuola calcio'' dai 6 ai 12 anni, uno 'staff' per imparare a crescere

Al centro Luigi Mapelli, Giuseppe Righini, Guglielmo Ginocchi


Non solo un momento in cui giocare a pallone e allenarsi insieme ai propri coetanei in vista della prossima partita, ma un vero e proprio progetto educativo in cui ai bambini viene insegnato a rispettare le regole per stare bene con gli altri, e a prendere autonomamente le proprie decisioni. In una parola: a crescere. Il nuovo anno sportivo è alle porte e per i bambini dai 6 ai 12 anni del Robbiate Calcio Asd sarà all'insegna di una "scuola calcio" che si avvarrà di nuove figure educative che si aggiungeranno a quelle degli allenatori. Uno psicologo dello sport, un medico dello sport e una dottoressa in scienze dell'alimentazione faranno infatti parte dello "staff" coordinato dal professor Giuseppe Righini, direttore organizzativo di quella che si annuncia come una attività sportiva innovativa e aperta alle altre realtà presenti sul territorio, ad un calcio "a misura di bambina" e ad un corso specifico per portieri.


È stato il professore, docente e collaboratore tecnico della FIGC settore giovanile scolastico del comitato lombardo, a spiegare come cambierà lo sport per i piccoli calciatori del Robbiate Calcio in sala consiliare, nella serata di lunedì 10 settembre, alla presenza di allenatori e genitori. Con lui il dottor Guglielmo Ginocchi, che si occuperà nello specifico del settore portieri, e il presidente della società robbiatese Luigi Mapelli che ha presentato lo staff del settore giovanile scolastico per la prossima stagione.
"Il calcio nella fascia dai 6 ai12 anni deve essere un mezzo per crescere, non solo un'attività ludica e sportiva" ha spiegato il professor Righini. "Tutti devono essere accettati, e non devono prevalere aspetti di realizzazione personale. Quella che vogliamo promuovere a Robbiate è una scuola calcio qualificata, una realtà che deve presentare determinate caratteristiche come un progetto con un ente presente sul territorio, la presenza di uno psicologo dello sport, un progetto tecnico/didattico. Quest'anno collaboreranno con noi il dottor Luca Argenton, il medico dello sport Furio Danelon, la dottoressa in scienze dell'alimentazione Monica Razzano. Si tratta di un valore aggiunto per i ragazzi, da lunedì prossimo presenteremo 6 serate a tema per dare informazioni sui diversi aspetti del progetto".


La figura dello psicologo dello sport, in particolare, ha incuriosito i genitori presenti che hanno interagito con il professor Righini. "Per la categoria dei pulcini, e vorremmo farlo anche per gli esordienti, introdurremo l'auto-arbitraggio cioè saranno i bambini a prendere decisioni e fermarsi in caso di fallo. Questo aumenta in loro la capacità decisionale, loro sono al centro del disegno educativo e sono individui in continua evoluzione. Il calcio non sarà più solo un esercizio motorio e un momento di evasione per loro, ma anche formativo. Lo psicologo potrà supportare gli allenatori nel momento in cui si verificassero problemi come ansie da prestazione, per lasciare il tempo a questi bambini di crescere, di auto realizzarsi e di sviluppare la capacità di prendere decisioni.


Vanno presi per mano e accompagnati in questo percorso, e una figura di riferimento nello sport è molto importante in questo. Anche se la televisione, o gli adulti stessi che assistono alle partite a volte, non offrono un buon esempio con qualcuno che gli dica cosa è giusto e cosa no potranno crescere. Il percorso perché diventino giovani persone responsabili è lungo, ma con il Robbiate Calcio sarà alla portata di tutti".

Questo lo staff tecnico del settore giovanile scolastico per la stagione 2012-2013:
Esordienti 2000: istruttore Roberto Specchio, dirigenti Salvatore Cipriotti, Massimo Antignano, Vito gRasso.
Pulcini 2004: istruttore Alessandro Mapelli e Andrea Previtali, dirigenti Silvana Perri e Nicolò Mapelli
Piccoli amici 2005 - 2006 - 2007: istruttore Stefano Airoldi, dirigenti Roberto De Gasperin, Marcello Berretta.
Direttore sportivo organizzativo: professor Righini Giuseppe
Direttore sportivo tecnico: Giorgio Avanzi
Segretario: Giuseppe Crippa

R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco