Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.639.554
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/08/2020

Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Lunedì 19 marzo 2001 alle 17:20

TAMBURI D'ACQUA: POESIE DI SILVIA BENEDETTI

Silvia Benedetti, figlia del noto dottore e consigliere comunale Enrico Benedetti, ha pubblicato una raccolta di poesie intitolata "Tamburi d'acqua". Silvia, nata a Milano nel 1966, ma residente ad Arlate in provincia di Lecco, svolge la professione di terapista della riabilitazione, ma da sempre si diletta a realizzare opere d'arte utilizzando i più diversi materiali. "Tamburi d'acqua", edito dalle Edizioni La vita Felice, in un libro di circa 130 pagine corredate da alcuni disegni, contiene circa un centinaio di poesie scritte dall'autrice che esprime tutta la sua solarità e sensualità tradotte in parole. Massimo Brambilla, che introduce l'opera, ha definito la raccolta "un regalo per sé e per gli altri, il frutto di un gioco lungo 26 anni, anche se dentro non c'è la finzione del gioco; c'è la lunga ghirlanda di sperane, fallimenti, di ritentare e di cercare che riga dopo riga delinea i contorni di un'esistenza". La maggior parte delle poesie con la data del giorno in cui sono stati scritte, mentre altre si intitolano "Il sogno" e "Precipizitazioni".

La copertina del libro
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco