Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 347.773.211
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Giovedì 22 marzo 2001 alle 17:11

OLTRE 100 AGRICOLTORI MERATESI A ROMA CON LA CIA

Sono tornati a casa mercoledì 21 marzo gli oltre 100 agricoltori del meratese che si sono recati a Roma con la Confederazione Agricoltori Italiana, presieduta, a Lecco da Corrado Toscani. Assieme a un centinaio di colleghi delle provincie di Como e Lecco erano partiti lunedì 19 marzo alle 7 con quattro pulmann alla volta di Roma facendo tappa alla Certosa di Firenze. Hanno poi pernottato presso Rocca di Papa, a sud della capitale e martedì mattina alle ore 7 si sono affiancati agli altri 150.000 agricoltori e pensionati del settore che sono scesi in piazza. Partenza dallo stadio Flaminio e arrivo a Piazza del Popolo. I manifestanti si prefiggevano l'incontro con i cittadini e la denuncia della non colposità degli agricoltori nel caso bse, caso scoppiato perchè fino al 1994 le leggi permettevano l'utilizzazione di farine animali nei mangimi. "Una bella manifestazione, di dialogo, non di protesta" dice Corrado Toscani. Inoltre, nella scorsa settimana in alcune aziende agricole della provincia si è svolta la manifestazione "Stalle aperte", una giornata di invito ai cittadini alla visita degli allevamenti per verificare l'alimentazione e lo "stile" naturale con cui vengono cresciuti gli animali.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco