• Sei il visitatore n° 476.960.383
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 26 luglio 2012 alle 22:59

Airuno: 8 mesi ai domiciliari per uno degli arrestati per rissa. Pena sospesa per gli altri

Tre di loro sono stati condannati agli arresti pena sospesa e torneranno dunque in libertà, il quarto dovrà invece scontare 8 mesi tra le mura domestiche ma con ogni probabilità avrà il permesso di recarsi sul luogo di lavoro. Si è svolto nella mattinata di giovedì 26 luglio il procedimento a carico di 4 persone fermate dai militari nella tarda serata di domenica 22 luglio a seguito ad una violenta rissa che li ha visti coinvolti in centro paese ad Airuno. L’arresto, effettuato dai carabinieri della stazione di Brivio coadiuvati negli accertamenti dai colleghi della stazione di Oggiono, è stato convalidato e i quattro imputati sono comparsi di fronte al giudice difesi dai legali Claudio Rea e Stefano Pelizzari. Il pubblico ministero ha fatto richiesta di custodia cautelare in carcere, rigettata dal giudice. Due di loro sono stato condannati a 6 mesi pena sospesa, uno a 1 anno e 9 mesi pena sospesa e e uno agli arresti domiciliari per la durata di 8 mesi. Per quest'ultimo, A.G., 31enne di Airuno, è stata fatta richiesta di autorizzazione a recarsi al lavoro e, considerato il parere favorevole della Procura in merito, con ogni probabilità gli verrà concessa. Non è chiara la motivazione alla base del violento litigio che ho coinvolto i quattro, tutti residenti tra Airuno, Brivio e Garlate e che ha reso necessario l’intervento dei militari poco prima della mezzanotte. Forse ci sono futili motivi alla base della rissa che ha poi causato il ferimento di uno degli imputati con una bottiglia di vetro.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco