• Sei il visitatore n° 485.123.581
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 18 luglio 2012 alle 21:17

Garlate: l’acqua è blu, avvisata l’Arpa. La causa l'accumulo di alghe

Una colorazione delle acque del lago blu intenso, un’anomalia che è stata notata nel comune di Garlate e sulla quale l’amministrazione comunale ha effettuato una segnalazione all’Arpa. Inizialmente l’origine dello strano “fenomeno” rilevato lungo le coste soprattutto in prossimità dell’area Ruminon non era nota e tante potevano essere le ipotesi possibili tra le quali una causa “naturale”.

Questa, cioè che il colore deriva dai depositi di alghe, si è rivelata poi essere l'origine esatta del fenomeno. “Non è la prima volta che si verifica un problema simile, l’acqua si era colorata di blu anche nel 2008” ha spiegato il sindaco Giuseppe Conti. “Allora le analisi avevano evidenziato che il problema era legato alla naturale degenerazione delle alghe presenti in acqua. Si tratta di un colore blu intenso, fuori dalla norma”. Il “battello spazzino” provinciale è al lavoro ormai da settimane per combattere il proliferare dei vegetali acquatici, che in alcune anse lungo la costa garlatese tendono però ad accumularsi creando problemi di cattivo odore, oltre all’aspetto estetico non proprio gradevole.

Questo il comunicato diffuso dall'amministrazione comunale:

Il comune ha ricevuto ieri e oggi numerose segnalazioni riguardo la inusuale colorazione blu dei tratti di lago a riva infestati dalle alghe. A tale proposito si è attivato anche il Parco Adda Nord. Il Sindaco ha informato il presidio ARPA di Oggiono che dopo un sopralluogo e l'osservazione dei prelievi in data odierna ha stabilito che tale colorazione è dovuta al deposito e all'accumulo di sostanze algali ed è favorita dalle condizioni climatiche di questi giorni. questo fenomeno si sta osservando in parecchie località del lago di Garlate e del lago di Lecco e aveva avuto un precedente nel settembre 2008.
Non ci sono particolari indicazioni sanitarie, ma si ricorda che il lago di Garlate, in corrispondenza del COMUNE di GARLATE NON E' BALNEABILE.
Da oggi inoltre sono al lavoro le imprese messe in campo dal Comune che stanno rimuovendo da riva gli accumuli di alghe nelle insenature e nelle anse del lago, dove il battello /spazzino non riesce ad intervenire. L'intervento continuerà nei prossimi giorni.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco