Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 439.126.025
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Merateonline > Associazioni > Fabio Sassi
Scritto Lunedì 25 giugno 2012 alle 08:58

Merate: nel bilancio dell’Ass. Fabio Sassi (-154mila euro) la fatica di un servizio straordinario


Il bilancio al 31 dicembre 2011 dell'associazione Fabio Sassi recentemente approvato mostra chiaramente gli sforzi che comporta la gestione accurata di un hospice come 'Il Nespolo' di Airuno, che quest'anno 'festeggia' i dieci anni di attività con un disavanzo di ben 154.455€, cifra assolutamente straordinaria nel trend dell'istituto. L'origine di questo dato va ricercata nella struttura stessa della onlus Fabio Sassi: hospice 'Il Nespolo', scuola di formazione e associazione Fabio Sassi, che portano a fine anno i seguenti risultati: hospice: -424.572€; scuola di formazione: -4.000€; associazione Fabio Sassi: +274.744€. Considerando che gli introiti dell'associazione provengono quasi esclusivamente dalle donazioni spontanee dei cittadini, è evidente che la recente diminuzione delle stesse a causa dell'infelice congiuntura economica ha rappresentato un danno non indifferente, ma non tale da spingere il CdA a operare tagli al personale o più in generale ad intervenire per ridimensionare il servizio offerto ai degenti. Essendo una struttura accreditata dalla Regione Lombardia l'hospice 'Il Nespolo' riceve 229€ per giornata di degenza, spendendone altresì ben 350€. Il disavanzo giornaliero è quindi pari a 121€ a persona. Considerando che nell'arco di un anno si sfiorano le 4.000 giornate di degenza il disavanzo di 424.572€ è presto spiegato. Ciò mette in risalto un'altra primaria esigenza dell'hospice: l'adeguamento delle tariffe regionali. Si pensi che dieci anni fa la Regione Lombardia riconosceva all'hospice 214€ per giornata di degenza, quando oggi ne riconosce 229. In dieci anni di attività i costi di degenza sono aumentati del 50%, mentre le tariffe regionali sono aumentate solo del 6%. Come noto la linea guida dell'associazione è quella di offrire il servizio professionalmente e umanamente più completo ai propri degenti. Anche con il coinvolgimento di un numero di professionisti non necessariamente corrispondente ai minimi richiesti dalla Regione.


Grazie agli accantonamenti degli scorsi anni un disavanzo come l'odierno può essere sopportato ancora per un paio d'anni. Non di più. La penetrazione sul territorio e l'attenzione della cittadinanza sono dimostrate dalle 3.500 donazioni del 5 per mille che ogni anno vengono destinate all'hospine di Airuno, per un totale di circa 100.000€. Risultato, questo, dell'attività professionale e appassionata del presidente Domenico Basile, del direttore sanitario Dott. Mauro Marinari, di tutti i membri dell'associazione, dei dipendenti e dei tantissimi volontari della Fabio Sassi che operano nei vari ambiti dell'associazione. E l'affetto della cittadinanza meratese per l'istituto si è concretizzato in quest'anno del decennale con la decisione di destinare l'interezza dei soldi raccolti nel corso dell'importante kermesse musicale MerateFest proprio alla Fabio Sassi.


Sintesi del bilancio 2011: http://fabiosassi.it/downloads/sintesibilancio_web.pdf

Codice per destinare il 5 per mille alla onlus Fabio Sassi: 94005140135

Per conoscere tutte le modalità di supporto: http://fabiosassi.it/come_sostenerci.php

Massimo Colombo
Associazione correlata:
- Fabio Sassi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco