Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.195.761
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Mercoledì 20 giugno 2012 alle 17:04

Lecco: maturità, fra le tracce Montale, la crisi e i giovani e il ruolo della scienza

Se un tema sulla crisi e la disoccupazione giovanile era più che scontato lo stesso non si può dire per il resto delle tracce di questa prima prova degli Esami di Stato che ha lasciato i numerosi maturandi "spiazzati".

Alcuni studenti del liceo artistico "Medardo Rosso"

Così dopo giorni e giorni di ipotesi e ragionamenti sui possibili argomenti del tema di italiano, stamattina gli studenti si sono dovuti misurare con le seguenti tematiche: un brano di Montale,"Ammazzare il tempo" per la tipologia A (analisi del testo), il tema del labirinto per il saggio breve artistico letteraio, Hans Jonas: “Principio di responsabilità, un’etica e la civiltà tecnologica” per quello scientifico, 
la crisi e i giovani con brani di Steve Jobs per quello economico e Hannah Arendt e lo sterminio degli ebrei
 per quello storico-politico; per il tema di carattere storico la traccia portava a riflettere sul carattere del bene comune e individuale attraverso i brani di D'Aquino e Rousseau mentre argomento del tema d'attualità riguardava lo stile di vita delle nuove generazioni.

Studenti del Liceo Grassi

L'opinione dei primi studenti "reduci", come amano definirsi, dal tema di Italiano è stata omogenea: tracce poco coinvolgenti, eccezion fatta per quella sulla crisi e i giovani, è l'inaspettato brano di prosa dello scrittore genovese, giudicato impegnativo. E tra i maturandi dei licei lecchesi infatti, in pochi hanno scelto di analizzare il brano di Montale, per dedicarsi alle altre tracce, più argomentative.

Ma ora il tema è ricordo lontano, mentre la mente dei maturandi è tutta rivolta alla seconda prova di domani, che vedrà i candidati alle prese con la materia-indirizzo, diversa per ogni istituto: matematica allo scientifico, greco al classico, figura disegnata all'artistico, lingua straniera al linguistico, prove di tipo tecnico-laboratoriali per gli istituti tecnici e professionali.
C.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco