Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.192.288
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Lunedì 18 giugno 2012 alle 14:56

Scrutini di fine anno: studenti lecchesi più meritevoli, cresce il numero dei promossi

Quasi il 65% di promossi,circa l'11 di bocciati e poco più del 24% di giudizi sospesi. Queste le percentuali che emergono dai risultati degli scrutini delle scuole superiori lecchesi. Pubblicati in buona parte nella giornata di sabato, gli esiti di questo anno scolastico sembrano dimostrare un miglioramento generale rispetto al 2011. Questo, infatti, il trend complessivo, anche se meritano di essere analizzati nel dettaglio alcuni casi specifici.A partire dal Liceo Classico Manzoni, dove su 356 alunni solamente in due dovranno ripetere l'anno. Un risultato, questo,  che porta l'Istituto lecchese ad essere la scuola con la maggior percentuale di promossi, ben l'89%, ai quali si aggiungono i giudizi sospesi, pari all'11%.Passando all'Istituto Badoni (a cui è stato accorpato anche il corso di geometri dell'ex Bovara), si può notare come le percentuali siano pressoché stazionarie rispetto allo scorso anno, tanto che si tratta solo di un leggero aumento (un punto percentuale) sia dei promossi che dei bocciati, rispettivamente al 57% e 12%. Dati che comunque lo confermano come l'istituto con la più bassa percentuale di promossi a giugno. A influire su questo risultato sono stati soprattutto gli scarsi risultati ottenuti dagli alunni di prima, dove solo il 47% è stato promosso subito, il 33% ci dovrà riprovare a settembre e  ben il 20% è stato respinto.Sono le seconde, invece, le classi che hanno fatto riscontrare le percentuali di promossi più basse al Liceo Artistico Medardo Rosso. Solo il 45% dei ragazzi al secondo anno potrà, infatti, passare le vacanze tranquillo, soddisfatto e con in tasca una promozione. Nonostante questo, ben il 46% degli studenti del Medardo Rosso potranno riprovarci a settembre, in quanto solamente all'8% è stata preclusa ogni possibilità di recupero.Percentuali stazionarie rispetto all'anno passato anche al Bertacchi, che conferma il 63% dei promossi diretti. Da segnalare l'ottima prestazione delle terze, nelle quali ben 208 ragazzi su 296 sono stati ammessi alla classe quarta (70%). Il dato generale e soprattutto quello delle classi prime risente del basso numero dei promossi nei corsi professionali: nelle prime professionali solo il 33% è stato, infatti, ammesso direttamente alla seconda.Leggero aumento dei promossi al Parini. La percentuale varia, infatti, dal 59% dello scorso anno al 61% di questo. Spicca all'interno dell'istituto l'elevata percentuale dei non ammessi in prima, che ha raggiunto il 24%.Aumentano in maniera rilevante i promossi al Liceo Scientifico "Grassi" (dal 59% al 72%) e al Fiocchi (dal 59 al 68%). In quest'ultima scuola sono, infatti, cresciuti nonostante l'elevato numero di bocciati in prima, 75 su 242 (31%).Per quanto riguarda, invece, le ammissioni agli esami di maturità, quasi tutte le scuole presentano delle percentuali superiori al 95%, eccezion fatta per l'Istituto Volta, dove solo l'88% dei ragazzi di quinta prenderà parte all'esame di maturità.
Daniele Frisco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco