Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.508.602
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/09/2020

Merate: 13 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Giovedì 14 giugno 2001 alle 15:42

MERATE: DANNI PER 3 MILIONI ALLE VETRATE DEL LICEO SCIENTIFICO



La porta di ingresso del Liceo scientifico M.G. Agnesi
danneggiata da un sasso che ha colpito la vetrata.

Hanno agito nella notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 giugno e hanno infranto a sassate alcuni vetri del liceo scientifico M.G. Agnesi di via Ludovichi a Merate. L'episodio è stato denunciato ai Carabinieri di Merate dal preside dell'istituto, il professor Giuseppe Gangi. I militari hanno effettuato un sopralluogo presso il liceo dove hanno rinvenuto alcune delle pietre scagliate contro le vetrate. I danni fino ad ora stimati ammontano a poco meno di 3 milioni di lire.
           

A sinistra una finestra danneggiata, a destra la porta antincendio
che i vandali hanno cercato di forzare dopo averla colpita con alcune pietre.

E' stata danneggiata la vetrata infrangibile di ingresso all'istituto, una finestra di un'aula posta al secondo piano dell'edificio e alcune vetrate di una rampa di scale. I vandali hanno pure cercato di forzare dall'esterno una porta antincendio lasciandovi evidenti segni di scasso. I danni più evidenti però li ha subiti porta di accesso alla palestra contro cui gli ignoti hanno scagliato decine di sassi. La vetrata della porta è costellata di fori e crepe. I carabinieri e il preside ritengono che siano alcuni studenti non promossi al termine dell'anno scolastico o che avessero dei contrasti con qualche professore della scuola a lanciare le pietre. "Non è il la prima volta - ha commentato il professor Gangi - che si verificano episodi simili. Evidentemente qualcuno non sa cosa significhi essere maturi e non conosce nè l'educazione nè il rispetto".
Altrettanto amareggiati alcuni studenti dell'istituto che questa mattina - giovedì 14 giugno - si sono recati a scuola per vedere i tabelloni dei risultati di ammissione alla maturità: "Probabilmente è stato qualche compagno delle classi inferiori - hanno commentato - che non è stato promosso. Avrebbero fatto meglio a studiare di più durante l'anno piuttosto che arrabbiarsi ora e dare prova di inciviltà".

L'ingresso alla palestra dell'istituto, costellato dai fori e dalle crepe provocate dalla sassaiola.

La finestra di un'aula posta al secondo piano.
Daniele De Salvo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco