• Sei il visitatore n° 476.279.557
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 03 settembre 2010 alle 15:02

ADUC, Bollo auto. Berlusconi promise di abolirlo

Roma, 3 Settembre 2010. Aboliremo il bollo su auto, moto e ciclomotori. Lo promise il candidato a premier Silvio Berlusconi l'11 aprile del 2008, due giorni prima delle elezioni politiche (12-13 aprile 2008), nel corso della trasmissione televisiva "Matrix". "Via il bollo a meta' legislatura" specifico' Berlusconi. Ebbene siamo a meta' legislatura e di abolizione del bollo non se ne parla piu'. Tornando indietro nel tempo ricordiamo altre promesse non mantenute: ridurre le tasse a due sole aliquote al 23 e al 33%. Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, lo aveva "immaginato" nel 1994; nel frattempo sono passati 16 anni. Lo aveva ripetuto, in occasione della campagna per le  elezioni politiche del 2001, sottoscrivendo, nel corso della trasmissione televisiva "Porta a Porta" (Rai), un "contratto con gli italiani", formalizzato dalla presenza di un notaio. Nel frattempo sono passati 9 anni. E' bene ricordare che il sogno del '94 non fu realizzato e il contratto del 2001non fu rispettato, nonostante la lunga permanenza del governo Berlusconi, ben cinque anni, il piu' duraturo nella storia della Repubblica italiana e con una maggioranza parlamentare mai vista prima. Oggi si proietta lo stesso film, gia' visto, che potremmo titolare "Le promesse mancate". Eppure gli italiani ci avevano creduto accordando la fiducia, cioe' il voto, a chi le faceva con ampi consensi elettorali. Si dira' che l'attuale situazione economica non consente un aggravio delle casse dello Stato di 4 miliardi di euro. Gia', ma la situazione del nostro debito e deficit non era gia' nota? Vero e' che c'e' stato il crollo del comparto finanziario mondiale ma, ci domandiamo, come si fa a promettere drastiche diminuzioni delle tasse senza sapere quale tunnel si imbocca? Noi vorremmo che le promesse fatte fossero mantenute. Soprattutto dai nostri governanti.
Primo Mastrantoni, segretario Aduc
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco