Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.204.455
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2020

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Lunedì 23 aprile 2001 alle 16:06

MERATE: SUCCESSO PER "EMOZIONI AL FEMMINILE"

Sopra le artiste Elena Sala e Fulvia Corneo; al centro la critica d'arte Natascia Rouchota

Ha riscosso un buon successo di pubblico e di "critica" la mostra delle pittrici Elena Sala e Fulvia Corneo, inaugurata a Palazzo Prinetti, sabato 21 aprile. Grazie anche alla coincidenza con la mostra mercato dell'antiquariato, organizzata dalla Pro Loco di Merate, l'esposizione è stata meta di un flusso continuo di visitatori. "Emozioni al Femminile", titolo suggestivo della mostra, ha avuto una presentatrice d'eccezione, la critica d'arte Natascia Rouchotà che ha letto brevi versi tratti dal libro di Stefano Zecchi; un testo scritto allo scopo di spiegare quel che si cerca in un quadro, che non sono la bellezza e l'esteriorità di un corpo ma la "sua" anima, più profonda. Fulvia Corneo, il "Colore della materia", "dipinge - ha spiegato la critica d'arte - spinta da un'impellente necessità interiore; Fulvia è una donna che sa esattamente dove vuole arrivare. La pittrice ci offre un canto di vita con dolcezza e discrezione, ma con ferma volontà di essere ascoltata. Elena Sala, "Gestualità dell'anima" dipinge un mondo che forse sottintende un luogo lontano, lontano soprattutto da occhi indiscreti; un luogo dove l'anima trova tranquillità e sicuro rifugio. I suoi quadri danno serenità. La sua personalità è solare e attratta dalla dolce malinconia invernale, dalla situazione di attesa e di sospensione". Dopo le presentazioni, il brindisi augurale e la lenta processione di visitatori. La mostra rimane aperta nei giorni 28 e 29 aprile, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.

     
Sopra Fulvia Corneo con la figlia,
a destra Elena Sala


© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco