Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.138.598
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Lunedì 02 aprile 2001 alle 16:05

MAURO GUERRA RISCHIA DI RESTARE A CASA



Riuscirà il parlamentare uscente Mauro Guerra a brindare
la notte del 13 maggio come fece il 21 aprile 1996?

E' ufficiale: l'onorevole Mauro Guerra non ha un posto sicuro al proporzionale. Correrà solo per confermarsi al collegio 15 di Merate. Ma la battaglia sarà durissima: Mauro Guerra parte infatti con quasi trenta punti percentuali di svantaggio rispetto al candidato della Casa delle Libertà, almeno in base ai dati delle precedenti elezioni politiche, quelle del 21 aprile 1996. Sfumata dunque la possibilità che gli fosse riservato un posto nel proporzionale della Circoscrizione IV - Lombardia 2, dove avrebbe dovuto essere il numero 2, dietro solo a Gloria Buffo. Giochi di partito a livello di direttivo regionale dei Ds lo hanno escluso dalla cerchia dei fortunati a cui è garantita un'elezione. Resistenze da parte dei diessini bresciani gli hanno precluso la strada e neppure l'impegno personale del segretario nazionale Walter Veltroni e le pressioni dei colleghi deputati che hanno anche firmato una petizione a favore di Guerra hanno potuto nulla. Tra un posto all'uninominale del collegio 15 e uno al proporzionale Guerra ha deciso di rischiare e di tentare il tutto per tutto a Merate, accettando lo scontro diretto con l'avversario del Polo. "Ho preferito - ha dichiarato Guerra - rinunciare a un posto nel proporzionale per non creare scontri all'interno della segreteria regionale dei Ds e soprattutto per non lasciare Merate in mano a decisioni dell'ultima ora". Da martedì Guerra si trasferirà sul territorio per cominciare la campagna elettorale. Nonostante i sondaggi attribuiscano alla Casa delle Libertà quasi 30 punti percentuali di vantaggio, Guerra non sembra preoccupato: "Posso farcela e fino al 13 di maggio non è detta l'ultima parola".
Daniele De Salvo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco