Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 380.895.041
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 23/02/2021
Merate: 80 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 50 µg/mc
Valmadrera: 71 µg/mc
Scritto Lunedì 30 aprile 2001 alle 16:01

BRIVIO: I TANTI PERCHE' DI "PROGETTO CIVICO" 

"Solidarietà, ambiente e trasparenza": il motto della lista Progetto Civico che sostiene la candidatura a sindaco di Stefano Motta alle elezioni comunali del 14 maggio. Le parole campeggiano anche nel simbolo di Progetto Civico. "La promozione umana, il rispetto per l'ambiente e in senso più ampio il miglioramento della qualità della vita" sono i punti centrali su cui poggia il documento programmatico. Motta con la sua lista vuole stimolare la partecipazione diretta dei cittadini alla vita comunale, attraverso gli strumenti previsti nello statuto, l'agevolazione delle iniziative del volontariato e la promozione delle consulte. "Pur provenendo da culture diverse - hanno scritto gli aderenti alla lista in un volantino intitolato "I tanti perchè" - piuttosto che arroccarci su posizioni orgogliose in nome di una identità da preservare a tutti i costi, abbiamo cercato un dialogo franco che ha trovato come comune denominatore i valori sui quali impegnare il nostro agire politico". Il gruppo - che comunque si riferisce al Centrosinistra ed è appoggiato dai partiti dell'Ulivo - nonostante la forte tensione ideale non nasconde che una spinta ad unirsi è derivata dalla considerazione negativa dell'operato di Cameroni e della Lega negli ultimi quattro anni di amministrazione. Se Progetto Civico vincerà le comunali di Brivio e Motta conquisterà la carica di primo cittadino, la priorità in materia di opere pubbliche sarà data al completamento delle fognature e alla tutela del paesaggio tramite la pulizia delle aree boschive e dei canali d'acqua. Motta vuole inoltre trovare luoghi dove le persone possano incontrarsi e, in caso di vittoria, valuterà la possibilità di istituire il polo scolastico in località Selvette. Le due strutture scolastiche delle scuole elementari di Brivio e di Beverate rimarrebbero così vuote e disponibili per la nuova boiblioteca, i centri di aggregazione e la sala civica.
D.D.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco