Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.137.286
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Venerdì 06 aprile 2001 alle 16:09

MERATE: MAURO GUERRA INCONTRA LA STAMPA LOCALE


Primo appuntamento elettorale ufficiale per l'onorevole Mauro Guerra, deputato uscente del collegio 15 che punta a conservare l'incarico a Montecitorio come candidato per l'Ulivo meratese. Venerdì 6 aprile alle 15 ha incontrato i giornalisti delle testate giornalistiche locali presso la sede del Partito Popolare Italiano in vicolo Carloni 7 a Merate. Oltre alla stampa e all'onorevole Guerra erano presenti i segretari di Ppi e Ds Lidia Zappa e Marco Brambilla e il consigliere di Merate per Tutti - Centrosinistra Antonio Rosace. Guerra ha esposto soprattutto quanto ha fatto negli ultimi cinque anni a Roma a favore del lecchese, rimandando ad altre occasioni l'esposizione del suo programma per la prossima legislatura e preannunciando la stipula di un vero e proprio patto con il territorio per salvaguardare le esigenze delle amministrazioni locali. Guerra si è soffermato in particolare sul problema della viabilità e del trasferimento dei fondi dallo Stato ai Comuni della zona. Grazie anche ai suoi emendamenti e a sue proposte votate in Commissione bilancio e durante le approvazioni delle ultime leggi finanziarie i fondi per il Sistema Viabilistico Pedemontano sono stati ripartiti anche con la Provincia per la messa in sicurezza e il potenziamento delle strade lecchesi con uno stanziamento di 100 miliardi di lire. 265 invece sono i miliardi per il raddoppio della tratta ferroviaria Carnate - Airuno, 50 per la riqualificazione della linea Milano - Monza - Molteno - Lecco e più di 1000 per il collegamento tra la Brianza e l'aeroporto della Malpensa. In ambito di trasferimento di fondi da Roma agli Enti locali invece Guerra si è battuto per riequilibrare la situazione tra i vari comuni del Paese. Fino al 1998 infatti le grandi città facevano la parte del leone, lasciando ai piccoli paesi solo il rimanente. Grazie ad un suo emendamento però la situazione è cambiata. Solo nel meratese i trasferimenti sono aumentati mediamente del 25,98 per cento per quanto riguarda i contributi ordinari e del 51,89 per cento per quanto riguarda gli investimenti. Si prevede inoltre che entro il 2002 i trasferimenti varieranno rispetto al 1997 del 60,64 per cento. Tutto questo anche grazie all'ultima manovra finanziaria che dal 2002 obbliga a lasciare il 4,5 per cento del gettito Irpef ai comuni che lo riscuotono. Tabelle alla mano Guerra ha mostrato i dati dei trasferimenti dal Governo centrale ai Comuni del collegio 15, trasferimenti sempre in aumento. Non è mancata poi la polemica finale con il suo avversario Maurizio Lupi, candidato della Casa delle Libertà alle lezioni del prossimo 13 maggio. "Lupi - ha ironizzato Guerra - dice di essere stato candidato direttamente da Berlusconi. Io invece nel 1996 sono stato scelto dagli elettori e ora sono stato riproposto dal territorio. Berlusconi può imporre i suoi candidati ma fortunatamente a votare sono i cittadini".

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco