Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.140.508
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Martedì 03 aprile 2001 alle 16:03

SFIDA TRA EX DC A LECCO, GUERRA (DS) CONTRO LUPI (FI) A MERATE

Giochi quasi fatti e un po' di amarezza per la scarsa considerazione in cui sono stati tenuti i collegi di Lecco e Merate. Vediamo dunque di riassumere la situazione.
Collegio 15 Merate Camera dei deputati sistema uninominale: i candidati che possiamo definire "sicuri" sono Maurizio Lupi di Milano (Forza Italia) per il centrodestra; Mauro Guerra di Tremezzo (Democratici di Sinistra) per il centrosinistra; Giuseppe Mastrogiorgio di Annone per la Lista Di Pietro. Resta in forse il candidato di Democrazia Europea, la formazione di D'Antoni e Andreotti. Potrebbe correre Domenico Galbiati di Casatenovo, lo stesso coordinatore provinciale Luigi Tacconi di Cernusco o un'altra importante personalità.
Collegio 14 Lecco Camera dei deputati sistema uninominale: Carlo Giovanardi di Modena (Ccd) per la Casa delle Libertà; Antonio Rusconi di Valmadrera (Ppi) per l'Ulivo con Rutelli; Luca Cesana di Lecco per la Lista Bonino; Vincenzo Laurendi di Lecco per la Lista Di Pietro. Da confermare la candidatura di Giuseppe Barlassina di Lecco per Democrazia Europea.
Collegio 35 Senato della Repubblica: Roberto Castelli di Cisano (Lega Nord) per il centrodestra; Italo Bruseghini di Olginate (Democratici di sinistra) per il centrosinistra; Olivia Ratti di Lecco per la Lista Bonino; Giuseppe Ambrogio di Lecco per Democrazia Europea; Giancarlo Valsecchi di Erve per la lista Di Pietro; Francesco Colotta di Cernusco per Rifondazione comunista.
Il primo colpo d'occhio conferma la fondatezza delle polemiche sulla scelta dei candidati: quelli più radicati nel proprio territorio sono i "dati per perdenti"; mentre dei due schieramenti dominanti, il centrosinistra ha confermato a un lecchese, Rusconi, la candidatura che fu di Lamberto Riva. Decisamente negativo, ai fini della localizzazione naturalmente, il bilancio del centrodestra: entrambi i collegi della Camera sono stati occupati dai vertici dello schieramento ed utilizzati per "sistemare" personaggi in cerca di collegi sicuri. Le reazioni non si sono fatte attendere soprattutto a firma di editorialisti ed opinionisti della stampa locale. Invece pare che gli addetti ai lavori siano disposti, una volta di più, a fare buon viso a cattivo gioco. Rendendo così un pessimo servizio al territorio che vorrebbero rappresentare. Centrosinistra, Lista Di Pietro e Lista Bonino sono già scesi in piazza a raccogliere le firme. Il centrodestra riunisce domani sera, mercoledì, i propri coordinatori sia per conoscere il candidato Maurizio Lupi che per organizzare i tavoli di raccolta firme.
 
 
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco