Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.141.637
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Lunedì 02 aprile 2001 alle 15:56

VIGANO': DE GIUSEPPE CONTRO PELUCCHI

Giulio De Giuseppe di "Insieme per Viganò" contro Valentino Pelucchi di "Unione Popolare". Ferruccio Cerilli dopo aver vinto le amministrative del 1997 per una manciata di voti conquistati al ballottaggio si ritira e lascia il posto al suo uomo De Giuseppe. Pelucchi invece non demorde. Eletto per la prima volta sindaco a venticinque anni con l'appoggio della Dc non ha più abbandonato la guida del comune per trentuno anni. Ironia della sorte nel 1993 è riuscito a battere Luigi Nava della Democrazia Cristiana che lo aveva diffidato dal candidarsi per la terza volta. Se avesse vinto anche nel '97 avrebbe stabilito un record raggiungendo quota 35. Tentativo fallito proprio a causa di Cerilli. Dal canto suo neppure De Giuseppe, trentotto anni il prossimo 22 luglio, è nuovo sulla scena politica di Viganò. Nel 1993 capitanò la lista "Insieme per il rinnovamento" che con il 37 per cento dei voti ha insidiato a lungo lo stesso Pelucchi. Allora De Giuseppe prese 433 preferenze, appena 25 in meno di quelle di Pelucchi. Nel '97 ha appoggiato Cerilli, riuscendo nell'impresa di collaborare nel togliere il trono a re Pelucchi. Le liste che appoggiano i due candidati sono entrambe civiche. Quella di De Giuseppe, "Insieme per Viganò", ospita uomini di ogni estrazione politica: destra, sinistra, centro e anche Lega Nord con Fabio Bertarini. A molti consiglieri che negli ultimi quattro anni hanno guidato il comune è stato chiesto di ripresentarsi alla consultazione popolare perché squadra che vince non si cambia. Anche Pelucchi chiede l'appoggio di chi lo ha sostenuto nell'esperienza dell'opposizione consiliare, sebbene nella suo impegno politico ha spesso chiamato in causa nomi nuovi e cercato di garantire un certo rinnovamento. Mentre De Giuseppe punta a riconfermare la supremazia di "Insieme per Viganò", obiettivo prioritario di Pelucchi è quello di riprendersi lo scettro che nel 1997 Ferruccio Cerilli ha osato sottrargli.
D.D.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco