Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.124.978
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Martedì 24 aprile 2001 alle 18:19

IL KENYA RINGRAZIA MERATE PER L'AIUTO A PINO BOLLINI



Cristina Bollini, figlia del dottor Pino. Accanto a lei l'onorevole Francis Kaparro e la moglie Maria


Si è recato a visitare l'ospedale San Leopoldo Mandic di Merate, dove per molti anni ha lavorato il dottor Pino Bollini, l'onorevole Francis Kaparro, presidente del Parlamento del Kenya. Martedì 25 aprile alle 10.30 circa - con un ritardo di mezz'ora sulla tabella di marcia - il presidente del Parlamento keniota, accompagnato dalla moglie Maria e dal ministro assistente Robert Kochalle, ha incontrato il ragioniere Giuseppe Barra, responsabile dell'ufficio amministrativo del nosocomio cittadino. Con loro anche Cristina Bollini, figlia dell'amico Pino, e Giancarlo Magni, presidente della Fiera di San Giuseppe artigiano di Osnago e promotore di alcuni progetti di sviluppo in Kenya. Il ragionier Borra, dopo avere salutato gli ospiti, li ha accompagnati insieme alla dottoressa Lucia Pancieri in una visita ai reparti dell'ospedale prestando particolare attenzione al Pronto soccorso. L'onorevole Kochalle è parso molto soddisfatto della visita al Mandic, soprattutto perché ha potuto vedere dove ha lavorato Bollini. Il ministro infatti è nato e cresciuto a Laisamis, dove la famiglia di Pino ha vissuto tra il 1986 e il1988. Kochalle è stato il primo che Bollini ha aiutato e che ha beneficiato in quanto camionista della sistemazione della strada che collega Laisamis al sud del Kenya, più fertile e ricco. E' stato eletto e riconfermato dalle popolazioni locali come rappresentanti delle loro tribù. In seguito il presidente del Kenya Daniele Arap Moi lo ha nominato suo assistente.
Il gruppo al termine della visita all'ospedale di Merate si è recato a Milano per incontrare il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni. L'onorevole Kaparro tornerà in Kenya giovedì 16 aprile, mentre Kochalle dovrebbe ripartire il 2 maggio prossimo.
Cristina, la figlia del dottor Bollini, e i due onorevole kenioti hanno ringraziato la redazione di Merateonline e tutta la gente che l'ha sostenuta per il contributo che sta raccogliendo a favore di Sololo. Venerdì 27 aprile rientrerà in Italia il fratello di Cristina, che in questo momento si trova a Nairobi con il padre. Cristina gli darà il cambio appena terminato un master che sta conseguendo.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco