Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.203.160
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2020

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Mercoledì 18 aprile 2001 alle 17:58

E' MORTO CESARINO, LO SPEAKER DI MERATE



Cesare Ferrario


Se n'è andato all'improvviso, per una complicazione cardiaca, Cesare Ferrario. Aveva 72 anni e viveva con la moglie Angela Piazza, in Via Verdi al civico 40. Due figli, due nipoti, un passato di elettricista presso la società "Vagoni letto", Cesare Ferrario, era diventato "famoso" nel meratese per la sua straordinaria capacità dialettica unita ad una voce di assoluto richiamo. In altre condizioni, sicuramente avrebbe avuto successo ben al di là dei confini del nostro territorio. Purtroppo le cose sono andate diversamente. Nel giorno triste del suo funerale, ci piace ricordarlo generoso, altruista, sempre pronto a mettersi a disposizione di chiunque avesse bisogno di pubblicizzare una qualsiasi iniziativa, che fosse un torneo di calcio o un negozio da inaugurare, un comizio politico o una serata di gala. Cesarino ha presentato centinaia di manifestazioni. E' stato spalla di personaggi diventati poi famosissimi con Mike Bongiorno. Ha consumato ettolitri di benzina girando per la Brianza con la Fiat 1100 e poi la Lancia Flavia col megafono sul tetto, per annunciare gli spettacoli serali. Un mattatore che non ha avuto fortuna; un affabulatore di prima grandezza contro cui il destino si è accanito. Ha trascorso gli ultimi anni passeggiando spesso in solitudine per il viale Verdi, dove si era stabilito nel 1960, in una casa popolare, subito dopo il matrimonio. Moglie e figli l'hanno assistito fino all'ultimo. Altri, tanti altri, si sono dimenticati di lui.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco