Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.601.038
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/08/2020

Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Martedì 17 aprile 2001 alle 15:45

SIRONE: L'ANTIFURTO BLOCCA LA BMW E I BANDITI RESTANO A PIEDI

Potrebbero essere gli stessi del tentativo andato a vuoto a Calco, i banditi autori dell'aggressione ai danni di T.B., 35 anni, di Casatenovo. La dinamica dell'azione e le auto prese di mira, Bmw in entrambe le occasioni, parrebbero suffragare la tesi.
L'aggressione, come dicevamo è avvenuta ai danni di un giovane di 35 anni di Casatenovo. La tecnica sempre la stessa: un leggero tamponamento, la vittima ignara che scende a constatare i danni, sicuro di raccogliere rapidamente la firma sul modulo amichevole, e invece prende spintoni, schiaffi e pugni. Poi uno dei malviventi balza sulla Bmw per fuggire mentre l'altro risale a bordo dell'utilitaria con cui è stato effettuato il tamponamento. Anche stavolta, però, l'aggressione è andata a vuoto. L'impianto antifurto della potente vettura tedesca è entrato in azione bloccando l'accensione. I banditi sono stati costretti a fuggire, ma il giovane casatese ha dovuto fare ricorso ai medici dell'ospedale di Lecco che lo hanno medicato, giudicandolo, peraltro, guaribile in pochi giorni. Il fatto è avvenuto a Sirone, lunedì 16 aprile, attorno alle 21.45. Qualche ora dopo, due banditi hanno aggredito con la medesima tecnica un uomo che, al volante di una Bmw, stava transitando lungo la statale 342 dir, all'altezza di Calco. Ma anche in questo caso l'azione è fallita.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco