Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.626.972
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 26 agosto 2010 alle 16:13

Cernusco: ladro tenta di rubare una macchina ma l'abbaiare del cane lo costringe alla fuga

Ha tentato di asportare l'auto ma il cane dei vicini che dormiva in giardino, sentiti i rumori, ha iniziato ad abbaiare a più non posso inducendo il ladro alla fuga. È accaduto a Cernusco Lombardone, vittima una famiglia di stranieri residenti in paese da tempo nelle vicinanze del villaggio San Marco. "Eravamo rientrati da un paio di giorni dalle ferie" ha raccontato il marito M.C., ingegnere "e ci stavamo preparando per ripartire nuovamente alla volta delle montagne dove risiedono i miei suoceri. La seconda notte che eravamo a casa, siamo stati svegliati di soprassalto dall'abbaiare e dal ringhio del cane dei nostri vicini, così io sono andato sul balcone per cercare di capire cosa stesse succedendo e dal piazzale dove si trovano parcheggiate le auto ho visto un uomo che si allontanava di tutta fretta. Ho compreso che si trattava di un malintenzionato, disturbato d'improvviso dall'abbaiare del cane e quindi messo in fuga. Mi sono vestito e sono sceso in strada. Non c'era più nessuno però ho notato che la maniglia della mia macchina era stata forzata, perchè presentava evidenti segni di scasso. Nulla di grave, per fortuna, ci è mancato davvero poco però ci siamo spaventati: è la prima volta che ci succede e non è stato piacevole". Il furto dell'auto, sventato dall'abbaiare del cane, ha messo talmente in subbuglio la coppia che ha deciso di rinviare la partenza alla prossima settimana. E a parcheggiare il mezzo, sempre in garage. "Lì almeno dovrebbe essere un po' più protetto".
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco