• Sei il visitatore n° 476.431.260
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 27 aprile 2012 alle 18:33

Garlate, minoranza: case Aler facciamo un po’ di chiarezza

"Facciamo un po' di chiarezza". Si apre con questo titolo il "notiziario" che la minoranza consiliare garlatese dell'ex sindaco Maria Tammi, Claudio Ghiazza e Fabio Ortelli ha realizzato per fare alcune precisazioni in merito alla posizione della minoranza su alcune opere realizzate o tuttora in corso in paese. I consiglieri hanno voluto così ribadire quanto espresso durante l'ul timo consiglio, in particolare in merito alle case di edilizia convenzionata per le quali è stata recentemente sottoscritta una convenzione con l'Aler. "Da qualche mese a questa parte l'amministrazione Conti continua a ripetere che la nostra amministrazione avrebbe lasciato alcuni appartamenti in stato di degrado. Vogliamo fare chiarezza sulla questione e dire la nostra versione, soprattutto alla luce di quella che si sta rivelando essere l'abitudine e l'atteggiamento usuale: ripetere per ogni fatto che l'amministrazione Tammi dice bugie, che le persone che la componevano erano degli incapaci e quindi che tutto quello che a Garlate non va (o che non sanno affrontare?!) è dovuto ai loro predecessori. Le foto degli "appartamenti degradati" che hanno mostrato più volte e in svariate occasioni, non sono altro che le foto di due appartamenti sfitti nei quali, poco tempo prima delle elezioni, si era verificata una perdita d'acqua. Avevamo provveduto rapidamente alla riparazione di tale perdita per evitare danni ai locali, che si erano bagnati e solo a novembre l'amministrazione Conti si è decisa ad intervenire quando ormai la muffa era uscita. Durante l'ultimo consiglio comunale  hanno dichiarato che dopo molto lavoro sono finalmente riusciti a stipulare una convenzione con l'Aler per la gestione degli appartamenti comunali e degli affitti annullando l'accordo allora preso con l'Aler per la sola stesura dei contratti d'affitto. Secondo noi non c'è alcuna ragione per essere così contenti. Con questa convenzione  si rinuncia di fatto alla piena disponibilità di un patrimonio comunale che ha impegnato tempo e risorse e che oggi viene ceduto all'Aler comprendendo anche gli appartamenti sopra il Circo lo da sempre gestiti dal nostro Comune. Infatti l'Aler si terrà il 70% degli affitti, ne curerà le assegnazioni e l'ordinaria manutenzione  lasciando al comune la straordinaria manutenzione. Resta il fatto che una corte prestigiosa del nostro centro storico è stata recuperata per gli anziani e resa disponibile alla nuova amministrazione che ne può disporre proprio perchè l'amministrazione Tammi ha saputo recuperare e investire notevoli risorse di cui oggi si vedono e si utilizzano i benefici".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco