• Sei il visitatore n° 505.933.451
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 05 aprile 2012 alle 18:37

Garlate: convenzione Aler per le case popolari al via in paese

Lucia Riva
L’assessore Lucia Riva l’ha definita “la fine di un lungo percorso”, e in effetti quella degli alloggi comunali riservati all’edilizia convenzionata a Garlate è una questione che si trascina da decenni e che ora è giunta a termine con la convenzione stipulata con l’Aler. L’annuncio dell’avvenuto accordo è stato fatto in occasione del consiglio comunale di martedì 3 aprile. “Sarà l’Aler a promuovere i contratti di locazione e fissare le quote dovute, stiamo cercando anche di calcolare gli arretrati perché prima dei lavori di sistemazione degli appartamenti su 11 inquilini solo 3 pagavano l’affitto” ha spiegato Lucia Riva. L’ex sindaco Maria Tammi ha chiesto all’assessore quali siano i costi per il comune e sottolineato come ora non si incassino più gli affitti. “Di introiti ce ne erano ben pochi, quasi nessuno pagava. I costi sono quelli relativi al bando e alla graduatoria. Per quanto riguarda gli affitti un 30% andrà all’Aler, un 40% per mantenere gli stabili in buone condizioni e un altro 30% a noi, ma sarà utilizzato per la manutenzione straordinaria. A conti fatti, tenendo conto che l’affitto medio si aggira intorno ai 30 euro al mese, non spendiamo nulla e ci guadagniamo in manutenzione”. I primi lavori di ristrutturazione risalgono agli anni Ottanta, quando dai vecchi edifici della "Corte dei Burghet" erano stati ricavati appartamenti da destinarsi ad edilizia comunale convenzionata. Dopo una serie di stop dei lavori e parziali riqualificazioni, durante la precedente amministrazione ulteriori interventi erano stati effettuati e tre alloggi erano stati occupati, ma senza un regolare contratto di locazione con l'Aler. Al suo insediamento l’amministrazione ha trovato gli alloggi in condizioni critiche dovute a infiltrazioni d’acqua che avevano causato ingenti danni, e hanno stanziato 20.000 euro per ristrutturarli. Gli alloggi sono destinati a individui con più di 60 anni di età e in fasce basse di reddito. Il sindaco Giusppe Conti si è complimentato con l’assessore per l’impegno con cui ha seguito la situazione, passata in pochi mesi da abitazioni inagibili ad alloggi regolarmente assegnati. 
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco