• Sei il visitatore n° 505.288.824
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 22 marzo 2012 alle 12:06

Lecco: ex comandante della Compagnia CC Merate a giudizio, violenza privata e molestie

L'ex comandante di Merate,
Domenico Di Stravola
La prima udienza per l'ammissione delle prove è stata fissata dal giudice monocratico Gianmarco De Vincenzi per il 18 aprile prossimo. L'astensione degli avvocati ha impedito ieri l'avvio del dibattimento che vede sul banco degli imputati un personaggio eccellente di Merate, l'ex comandante della Compagnia carabinieri, maggiore Domenico Di Stravola, da qualche anno in congedo per ragioni di salute. L'avvocato difensore Filippo Bignardi ha subito fatto presente le condizioni di salute del suo assistito premettendo al dottor De Vincenzi che difficilmente l'ex militare potrà presenziare alle udienze ed essere ascoltato. I fatti contestati al Di Stravola risalirebbero al 2008 e sono tutti riconducibili nella fattispecie degli articoli 610 e 660 del codice penale, violenza privata e molestie o disturbo alle persone. Sarebbero quattro le denunce presentate da altrettante donne nei confronti dell'ex comandante dei carabinieri. Gli atti accusatori sono stati predisposti dal Pm Luca Fuzio e vagliate dal Gup Elisabetta Morosini che ha disposto il rinvio a giudizio. In aula, ieri, presente il Pm Pietro Bassi, l'avvocato Bignardi ha comunicato l'adesione allo sciopero e quindi l'impossibilità di assistere all'udienza. Rinviata, appunto al 18 aprile. Le quattro vicende saranno quindi ricostruite in tribunale dalle denuncianti, mentre l'avvocato difensore ha già lasciato intendere che le condizioni del suo assistito gli impediscono persino di ricordare quei fatti. 
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco