Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.686.134
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 15 agosto 2010 alle 23:22

Brusco calo delle temperature nel territorio. A Brivio l’intensità massima oraria di precipitazioni


A seguito dei fenomeni temporaleschi le temperature hanno subito un brusco calo. Stando ai dati delle stazioni meteo del territorio si è passati da una minima di 12.6 gradi centigradi, misurata a Bevera di Sirtori, sino ad una massima di 25.9°C registrata a Merate. Alle ore 22 di Ferragosto la colonnina di mercurio passava dai 12.6°C di Bevera ai 19.2°C di Brivio. A Cernusco si è scesi dai 25 gradi delle 16 del pomeriggio ai 14.6 delle 20 di sera.


A Merate la temperatura più bassa è stata di 13.7 ed è stata misurata alle 21.25 mentre la più alta di tutto il territorio, 25.9°C, è stata percepita alle ore 16.17.
Sabato 14 agosto le precipitazioni più abbondanti sono state a Valmadrera con 112,6 mm caduti, che hanno portato i dati annui a 1223,8 mm. Seguono Merate con 96,5 mm e Barzago con 93,7 mm. Il dato più alto annuo è quello di Barzago con 1322,6 mm di pioggia raccolti seguito da Valmadrera e da Bevera di Sirtori, le tre stazioni lecchesi che con Brivio hanno superato la soglia del metro di acqua caduta da inizio anno. 

L'intensità massima oraria (misura millimetri per ora) è stata nella giornata di domenica 15 agosto. Il picco è stato a Brivio (374.4 mm/h) raggiunto all'alba attorno alle 5.25. Notevole anche la situazione a Valmadrera con un'intensità di 215.1 mm/h, toccata alle 17.06.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco