Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 332.242.838
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/03/2020

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Giovedì 01 marzo 2012 alle 16:58

Merate: Eugenio Caruso racconta l'Italia che impoverisce

Eugenio Caruso

Eugenio Caruso, meratese ci racconta, in un libro uscito in questi giorni, perchè, a suo parere, l'Italia, tigre economica degli anni cinquanta e sessanta, sta diventando un Paese sempre più povero. Settantatre anni, cattedra di fisica all'università, alto dirigente nell'industria, consulente aziendale nell'imprenditoria il professor Caruso è al suo tredicesimo libro. Ha fondato e dirige il sito www.impresaoggi.com. Con le edizioni Mind ha pubblicato ora "L'estinzione dei dinosauri di Stato" sottotitolo: partiti, aziende pubbliche, sindacati. Spiega Caruso: "In quest'ultimo libro ho voluto raccontare come i grandi dinosauri politici, ovvero la Democrazia Cristiana, il Partito Socialista e il Partito Comunista, nonchè i partiti minori, nell'arco di pochi anni siano scomparsi. Ad ucciderli è stata la mancanza del cibo che li manteneva in vita: ovvero il consociativismo e la contrapposizione ideologica tra comunismo e capitalismo".
"Contestualmente
- dice ancora l'autore nella presentazione del libro  - sono scomparsi o hanno modificato la loro natura i dinosauri economici, le cosiddette "partecipate statali": l'Iri, l'Eni, l'Enel, l'Egam, l'Efim, la Gepi, la Sip. Perchè la loro privatizzazione è stata imposta dalle leggi di mercato".
"L'ultimo grande dinosauro, il più duro ad estinguersi, comunque sgretolato dalle lotte intestine - dice ancora Caruso - è il sindacato italiano".
"Gli scheletri di quegli anni - conclude il professore - incombono ancora sul Paese con un carico di corporativismo, improduttività, inefficienze ed egosimi. Il lascito più gravoso sarà però il debito pubblico che peserà sulle generazioni future".
Si legge nella scheda redatta dall'editore "Il libro è un profilo della storia d'Italia, dal 1946 ad oggi.Dalla ripresa economica nell'Italia del dopoguerra alla crisi finanziaria mondiale, un lungo viaggio nelle politiche economiche dei primi quindici anni del dopoguerra alla privatizzazione dell'Alitalia, passando attraverso la nascita della nuova Sip, la Rai di Bernabei, l'autunno caldo del 69, il sequestro Moro, Mani Pulite, le privatizzazioni Iri ed Eni, la vittoria di Berlusconi nel 1994, la morte di Craxi, il ribaltone di Confindustria, la caduta del Cavaliere".
Sergio Perego
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco