• Sei il visitatore n° 505.661.566
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 01 marzo 2012 alle 18:45

Garlate: l'Avis rinuncia al contributo comunale e lo devolve in paese


Seconda in basso da destra il presidente Pierangela Maggi, nella foto con il segretario Nadia Fumagalli,
il vice presidente Doretta Riva, il tesoriere Daniela Arlati e l'addetto stampa Sara Fumagalli


Il gruppo comunale Avis di Garlate ha deciso di rinunciare al contributo annuale (si parla di circa 300 euro) erogato dall'amministrazione comunale, chiedendo di devolvere (o devolvendo personalmente) l'importo a favore di una realtà attiva in paese. Le modalità sono ancora tutte da definire, ma nel corso dell'assemblea associativa di lunedì 27 febbraio il presidente Pierangela Maggi ha sottoscritto questa intenzione con il consiglio riunito per l'annuale assise consiliare. "Abbiamo intenzione di rinunciare al contributo perché ci basta l'uso della sede che ci viene concessa, con gli introiti delle donazioni vorremmo devolvere questo denaro a chi ne ha maggiormente bisogno" ha spiegato. Il gruppo Avis di Garlate conta 172 iscritti, e ha visto un incremento nel numero dei donatori del sangue che nel 2010 erano 156. "44 di loro hanno momentaneamente sospeso la donazione per motivi di salute o, nel caso delle donne, la maternità e degli iscritti 84 sono di Garlate, mentre i restanti provengono per lo più da Pescate". Il gruppo è attivo dal 1964 e la fascia di età meglio rappresentata è quella fra i 35 e i 45 anni. Una delle iniziative che il direttivo Avis garlatese vorrebbe portare sul territorio lecchese, già attiva a Merate, è quella dello screening mammografico gratuito per le donatrici Avis fra i 40 e i 50 anni. "Abbiamo preso contatti con il presidente provinciale per portare avanti questa importante iniziativa di prevenzione anche a Lecco" ha spiegato il presidente del gruppo, che attualmente utilizza come canale di contatto per i donatori più giovani una pagina Facebook. "Essenziali per farci conoscere sono le attività che promuoviamo sul territorio, dalla partecipazione alla Festa delle Corti agli auguri natalizi insieme all'Aido, dalla sponsorizzazione delle squadre di calcio e volley alla fiaccolata con le scuole. La sensibilizzazione per una maggior partecipazione degli iscritti deve aumentare, e per questo sarà sempre più importante lavorare sull'informazione dei cittadini su quello che promuoviamo sul territorio". Il prossimo 14 giugno si celebrerà la giornata mondiale del donatore, e in quell'occasione l'Avis garlatese promuoverà una iniziativa "ad hoc" ancora da definire. In un periodo in cui anche le associazioni che promuovono la cultura della donazione subiscono la crisi (non sono mancate a livello nazionale proposte per "alleggerire" le medaglie d'oro riservate ai donatori benemeriti a causa degli alti costi di acquisto), l'Avis di Garlate ha scelto di devolvere il suo contributo in favore di chi ne ha bisogno in paese.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco