Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 461.751.022
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 19 gennaio 2012 alle 15:58

Trasporto del Busnago soccorso di una paziente da Lecco a Fermo


In data 17 gennaio 2012 è stato eseguito il trasferimento di una Paziente gravemente obesa ricoverata presso il Servizio di Neurorianimazione dell'Ospedale "Alessandro Manzoni" di Lecco. La Paziente, in condizioni critiche e necessitante di cure intensive anche durante il trasporto, è stata accompagnata presso la Rianimazione dell'Ospedale Murri di Fermo, per il proseguo cure e l'avvio del programma di riabilitazione. L'elevato peso, circa 170 kg , non ha consentito l'impiego di ambulanze convenzionali; è di conseguenza stato attivato il "Servizio Grandi Obesi" dell'Associazione di Volontariato ONLUS Busnago Soccorso (aderente ANPAS Lombardia), che ha provveduto, con un ambulanza ed apparecchiature appositamente predisposte, al trasporto della paziente, avvalendosi tra l'altro di un Hercules C-130 messo a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. L'ambulanza è stata imbarcata sul potente velivolo all'Aeroporto di Linate e scaricata all'Aeroporto di Falconara (AN). Le condizioni della paziente sono rimaste stabili per tutto il percorso, mentre la scorta sanitaria è stata fornita da 1 medico, 2 infermieri e 2 tecnici-soccorritori. "Il numero di questi interventi è sempre più frequente" commenta Federico Ghio, Coordin atore del Servizio Grandi Obesi, "sia in considerazione dell'aumento della popolazione con problemi di grave obesità che per la progressione della medicina: ad oggi, alcuni interventi di chirurgia impensabili fino a pochi anni fa vengono svolti anche su pazienti con obesità patologica. Mancano, tuttavia, accordi con le istituzioni per facilitare la trasportabilità e l'accesso alle cure di questa categoria di Pazienti".
p. il Consiglio Direttivo Il Direttore Simone Della Torre
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco