• Sei il visitatore n° 476.276.432
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 27 dicembre 2011 alle 18:14

Merate: dopo 50 anni Andrea Villa lascia il mercato. Era il pescivendolo per eccellenza

Cinquanta lunghissimi anni di attività. Una vita, insomma, passata sui mercati della Brianza con il pescato del giorno in bella mostra nella "vetrina" del suo "negozio ambulante", sempre sorridente e con la battuta pronta. Andrea Villa, il pescivendolo per antonomasia, non solo a Brivio ma anche a Merate, Barzanò, Besana e in tante altre piazze della zona, ha detto basta e da qualche giorno è ufficialmente in pensione.

Andrea Villa

Un ritiro, il suo, che sicuramente non è passato inosservato questa mattina ai clienti abituali del mercato meratese, suo appuntamento fisso di ogni martedì e, come ricorda lui, un tempo anche del venerdì, "giorno di pesce" nella tradizione cristiana della zona. Classe 1949, Andrea è, per così dire, figlio d'arte. Già a 13 anni, infatti, ha iniziato ad affiancare papà Renzo "ereditandone" poi il mestiere. "Cosa si poteva fare cinquant'anni fa? O si andava a lavorare in fabbrica, magari a Milano, o si portava avanti il lavoro dei padri". Eccolo dunque, ragazzino, già alle prese con pesce spada e persico, calamaretti e acciughe. "Non avevo una specialità, ho sempre seguito l'onda" spiega utilizzando, ovviamente, una metafora in linea con la sua attività. "Ho servito tre generazioni di clienti, andando incontro alle loro richieste". Di mare o di fiume, il pesce non è quindi mai mancato. E ora, dopo tanto lavoro, c'è una "seconda vita" da organizzare: "Ciò che mi mancherà di più sarà con il contatto con la gente. Adesso d'inverno, con il freddo, il lavoro era duro". Per abituarsi al "dolce far niente", Andrea ha già le idee chiare sui progetti futuri: "tanto per cominciare, vado in Thailandia due mesi. Poi siccome ho avuto un problema ai legamenti, tornerò per farmi operare e non si sa mai che, per la convalescenza, vada giù. Là nessuno ha fretta, cambiare ritmo sarà facile". Come non invidiarlo?  
A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco