• Sei il visitatore n° 476.768.363
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 27 dicembre 2011 alle 09:45

Merate: Federico Carolla, studente di 5^ al liceo, in libreria con ''L’uomo in bicicletta''

Federico Carolla
Una storia intensa, complessa, che racconta il percorso umano e psicologico di un uomo che ha saputo trovare serenità e speranza molto tardi nella vita, dopo 30 anni di carcere e una giovinezza fatta insoddisfazione. È quella de "L'uomo in bicicletta", primo romanzo edito da Uni Service Editrice di un giovanissimo autore al quinto anno presso il liceo scientifico M.G. Agnesi di Merate, Federico Carolla. Il libro narra la vita di Mario Tinelli, aspirante psicologo che vive in modo drammatico una società che riserva tutte le gratificazioni al suo amico e compagno di studi Fabio Giorgioni. Il suo disagio nei confronti della vita cresce a tal punto da uccidere Fabio, evento che determina la condanna a 30 anni di reclusione. Durante la prigionia trova conforto nella lettura e in qualche personaggio che, nonostante l'ambiente, ha mantenuto tracce di umanità. Uscito dal carcere ormai sessantenne, Marco trova lavoro in un deposito di biciclette, dove il suo compito è quello di aggiustarle o affittarle a chi ne fa richiesta: un lavoro umile, ben lontano dalla sua aspirazione alla professione di psicologo per la quale ha studiato, ma che gli fa sentire quel senso di libertà e di indipendenza da sempre auspicato. È in questo deposito che scopre una bicicletta della quale si innamora, una Bianchi nera con le scritte gialle che insieme alla musica costituiscono gli amori della sua vita. Appena raggranellato la somma per acquistarla la prende con sé, decidendo di licenziarsi alla volta di una nuova vita fatta di libertà ed autogestione. Il libro racconta il tentativo del protagonista di recuperare il passato perduto e le vicende umane che riguardano i personaggi che lo animano. "Fin da bambino mi dilettavo a scrivere pensieri o storie che mi venivano in mente, ma in modo disordinato e senza conservarli" ha spiegato Federico. "L'idea per l'uomo in bicicletta è nata alla fine della terza media, ma questa volta ho trascritto tutto sul pc e negli anni sono maturati le idee e lo stile. La storia è cresciuta e cambiata con me, e ho deciso poi di inviare il manoscritto a diversi editori". La trama del romanzo non è quella che ci si aspetterebbe da un autore di 18 anni. "Il libro è incentrato sulla psicologia e il percorso personale del protagonista, non si tratta di amori  adolescenziali, non ho tratto spunto dalla mia realtà ma creato un personaggio alle prese con la società in cui viviamo, non facile". Una passione coltivata in silenzio, quella di Federico, il cui romanzo è stata una sorpresa per molti dei suoi amici e conoscenti. "Sono molto soddisfatto di essere riuscito a pubblicare una mia storia, quando ero piccolo era un sogno. La passione per la scrittura c'è e se arriveranno altre idee non escludo di continuare a coltivarla come hobby".


Nel frattempo Federico si dedicherà agli studi, e sta pensando di iscriversi a Giurisprudenza dopo la maturità. "L'uomo in bicicletta" è in vendita presso le librerie della casa editrice o sul sito della stessa, ed è possibile ordinarlo presso le rivendite del nostro territorio.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco