• Sei il visitatore n° 484.480.283
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 17 novembre 2011 alle 18:55

Dipendenti comunali/abitanti: Rovagnate 1/411. Merate 1/215 Corleone 1/45. Poggioreale 1/30. Inchiesta sul Nord che paga


Se a Rovagnate un dipendente comunale è al servizio di 422 residenti, a Poggioreale ce n'è uno ogni 30. A Merate, cuore leghista della Brianza sud del lecchese, di dipendenti a Palazzo se ne contano 69 che, per una popolazione di 14.866 unità, fanno un rapporto di 1/215. Corleone, che invece di abitanti ne ha 11.369 e di dipendenti (tra personale ASU e contrattista) ben 244, beneficia così di una proporzione decisamente migliore 1/46.

La situazione nei 17 comuni del circondario meratese e in altre località del sud Italia

Per ricavare i dati abbiamo utilizzato il link dell'operazione trasparenza che dovrebbe (e il condizionale è d'obbligo) comparire su tutti i siti istituzionali delle amministrazioni così da fornire alla cittadinanza curricula, retribuzioni e tassi di assenza dei dipendenti comunali e dei dirigenti. Per la popolazione ci siamo collegati a demo.istat e abbiamo così compilato le tabelle cercando dei corrispettivi in paesi che avessero o un medesimo numero di abitanti oppure di dipendenti.


Ne emerge uno spaccato evidente e profondo dove nessuno dei 17 del circondario meratese riesce ad avere un rapporto dipendente comunale/numero di abitanti inferiore alle 200 unità. Si passa infatti da 1/422 di Rovagnate a 1/201 di Airuno, con nell'intervallo compreso tutti gli altri paesi e le loro difficoltà a far fronte a tutte le esigenze senza mai essere a regime di organico.

I comuni ordinati in base al rapporto dipendente/residenti

Decisamente diversa la situazione al sud, tra quelli che abbiamo considerato spaziando da una regione all'altra, dal Lazio alla Campania fino alla Calabria e alla Sicilia. Qui, infatti, troviamo realtà piccole che presentano un numero di dipendenti comunali pari al doppio dei nostri con la medesima popolazione.
E così i 1565 residenti di Poggioreale, in provincia di Trapani, possono beneficiare della consulenza e dei servizi offerti da 51 dipendenti comunali. A Corleone (Palermo) comune di 11mila abitanti i dipendenti sono ben 244, tre volte e mezzo quelli di Merate che ha però tremila residenti in più. Ma prendiamo Perego con 7 dipendenti e 1764 abitanti. Capodimonte, suggestivo comune in provincia di Viterbo, di residenti ne conta 1798 e dunque è il suo "gemello" al sud. Solo che i dipendenti qui sono esattamente il doppio, ben 14. Il rapporto di Perego 1/252, passa a 1/128 per Capodimonte.
Così il Nord e la Brianza in particolare pagano il prezzo della buona amministrazione, di quando vigeva il principio della spesa storica cui si faceva riferimento per l'incremento del budget dell'anno successivo. A furia di risparmiare i comuni virtuosi come i nostri si sono ritrovati con pochi uomini e scarsi mezzi mentre i comuni spendaccioni tuttora possono disporre di trasferimenti in grado di reggere il peso della loro inefficienza.
Saba Viscardi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco