Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 460.397.046
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Merateonline > Associazioni > Fabio Sassi
Scritto Lunedì 14 novembre 2011 alle 17:09

Merate: in 250 con ''Galileo'' a favore dell’ass. Fabio Sassi


Lo spettacolo "Galileo" andato in scena venerdì sera presso il Teatro Manzoni dell'oratorio di Merate ha riscosso un buon successo di pubblico: 250 i biglietti staccati alle 21:00. L'iniziativa, promossa dalle associazioni culturali La Semina e Ronzinante, patrocinata dal Comune di Merate, è stata pensata in favore dell'associazione Fabio Sassi.


I ricavati della serata saranno infatti impiegati per sostenere le attività di assistenza ai malati inguaribili ricoverati presso l'Hospice "Il Nespolo" di Airuno.  La rappresentazione teatrale - per la regia di Lorenzo Corengia e Matteo Polvara, con sceneggiatura di Gianantonio Guerrero - è stata portata in scena dalla compagnia Ronzinante di Merate.

La vicenda, che ha visto coinvolti Salviati - alter-ego dello stesso Galileo, sostenitore della teoria eliocentrica - Simplicio - aristotelico dogmatico, conservatore, sostenitore della teoria geocentrica - e il padrone di casa, il veneziano Sagredo nel ruolo di moderatore, non ha mancato di impressionare ottimamente il pubblico presente in platea, sia per l'interpretazione degli attori che per gli interessanti artifici scenici: su un velo trasparente posto tra gli interpreti e il pubblico sono infatti stati proiettati veri e propri "effetti speciali": costellazioni, pianeti, scie di luce e fuoco sono apparse in scena come immagini-fantasma, ricreando negli spettatori uno stupore in qualche modo simile a quello che devono aver provato i pionieri dell'astronomia e dell'ottica quando puntarono i loro nuovi strumenti verso un cielo che di lì a poco non sarebbe più stato lo stesso. 
M.C.
Associazione correlata:
- Fabio Sassi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco