Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.203.667
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/11/20
Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 26 µg/mc
Scritto Giovedì 10 novembre 2011 alle 19:29

Ospedali: tagli all’orario per 28 addetti alle pulizie, presidi a Merate e Lecco il 15 e 16

Circa 28 lavoratori della Copma, cooperativa che ha in appalto il servizio di pulizia nei tre ospedali di Merate, Lecco e Bellano per conto dell'azienda ospedaliera lecchese, andranno incontro nei prossimi due mesi (fino a metà gennaio ) ad una riduzione oraria del lavoro. I "tagli" al servizio sono stati comunicati alla cooperativa, che impiega circa 200 dipendenti nei tre nosocomi, da parte dell'azienda ospedaliera a causa della necessità di ridurre i costi del servizio.

L'ospedale di Merate


e è seguita una convocazione da parte della Compa alle federazioni sindacali di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, per cercare una soluzione che sia accettabile per quei lavoratori che si vedranno ridurre l'orario di lavoro nel corso delle prossime settimane. Le organizzazioni sindacali hanno incontrato la direzione ospedaliera nella giornata di giovedì 10 dicembre, per chiedere una spiegazione su un provvedimento che colpisce i lavoratori e le lavoratrici di un servizio in appalto per sanare la situazione economica aziendale. "Il taglio del servizio è stato confermato, la riduzione oraria coinvolgerà circa 28 dipendenti distribuiti nei 3 ospedali del territorio, andando ad incidere su alcuni servizi" ha spiegato il segretario generale Filcams Cgil Stefania Sorrentino. "Domani incontreremo i rappresentanti della Compa per chiarire ulteriormente la questione. Tra le due realtà sussiste un accordo di tipo commerciale, ma non è giusto che debbano pagare gli anelli più deboli della catena per una situazione economica da sanare, che i lavoratori della cooperativa subiranno senza avere nulla a che fare con essa".

L'ospedale di Lecco


Per far conoscere a tutta la cittadinanza la situazione verranno organizzati due presidi martedì 15 e mercoledì 16 novembre dalle 9.00 alle 13.00, rispettivamente presso l'ospedale Mandic di Merate e il Manzoni di Lecco, cui sono invitati a partecipare attivamente tutti i cittadini contro un provvedimento che riduce gli investimenti sui servizi di pulizia e sanificazione degli ambienti ospedalieri.

Per visualizzare il volantino dell'iniziativa clicca qui.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco