Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 394.617.541
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/05/2021
Merate: 12 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 7 µg/mc
Scritto Mercoledì 09 novembre 2011 alle 16:36

Piazza S. Giorgio: cambia il senso unico ma critiche al restyling


"I commercianti di Valgreghentino lottano ogni giorno per tenere aperti i loro negozi in un periodo critico come quello che stiamo vivendo, anni fa era stato loro promesso che il senso unico in Via Cristoforo Colombo sarebbe stato tolto e così non è stato. Ora chiediamo che alle parole seguano i fatti, e che le modifiche alla viabilità siano effettuate entro fine novembre". La rappresentante di Confcommercio Cristina Valsecchi ha espresso di fronte all'assise comunale riunita nella serata di venerdì 4 novembre e ai cittadini presenti le necessità dei commercianti di Piazza San Giorgio, presenti al consiglio di venerdì 4 novembre. L'amministrazione guidata dal sindaco Ernesto Longhi è favorevole ad una modifica della viabilità in centro paese, ma non è sicuro che questo possa essere realizzato in tempistiche così strette. "Il senso unico era stato inserito per liberare la zona della chiesa e del municipio, caratterizzata da vie strette, dal traffico" ha spiegato. "Quando è stata realizzata la nuova strada tra Via De Gasperi e Via Volta il problema è stato risolto, quindi siamo favorevoli a eliminare il senso unico in Via Colombo e metterlo in un tratto di Via Volta. Dobbiamo però valutare la nuova soluzione coi residenti e i commercianti ed effettuare le opportune verifiche, cercheremo di renderla effettiva il prima possibile".

Il pubblico dei commercianti, in prima fila al centro Cristina Valsecchi

La promessa per il cambiamento c'è, con grande soddisfazione della rappresentante di Confcommercio che manterrà alta l'attenzione affinchè si trasformi in realtà. Ma Piazza San Giorgio è stata oggetto di discussione anche in merito al progetto di "restyling" dell'ammontare di 30.000 euro che andrà ad aggiustare l'acciottolato danneggiato, ad aumentare la superficie calpestabile dai pedoni e a posizionare dei dissuasori "anti sosta". "L'idea alla base di questa piazza era quella di un centro di aggregazione, invece è stata realizzata una pavimentazione su cui gli anziani non riescono a camminare, le lastre si sono rotte e ora dobbiamo spendere soldi per sistemarle e volete mettere dei dissuasori che diminuiscono ulteriormente lo spazio. Chiedo che il progetto venga sospeso e si indica un'assemblea pubblica in cui possano essere espresse idee alternative in merito" ha spiegato il consigliere di minoranza Andrea Motta. Una richiesta "rispedita al mittente" dal sindaco, che ha spiegato che il progetto prevede maggiori spazi calpestabili per i pedoni, dissuasori mobili che consentiranno il carico/scarico merci e un posteggio handicap, mentre la pulizia delle griglie sarà inserita in un progetto a parte più ampio. Ma al di là dell'aspetto "estetico", quello che davvero preme ai commercianti della piazza (due parrucchieri, un alimentari, un bar) è che sua riaperta al traffico in entrambe le direzioni di marcia. 
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco