• Sei il visitatore n° 505.417.546
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 05 novembre 2011 alle 10:13

Mandic: 13 donne combattono il cancro con danza e pennelli nel laboratorio di Faresalute


"Questa è una cura dell'anima, quando siamo qui riusciamo a rilassarci e non pensare a nulla, è qualcosa di interamente fatto per noi stesse".
Ci sono sorrisi e occhi pieni di gioia sui volti delle 13 donne di età compresa tra i 45 e i 55 anni impegnate nel "laboratorio di arteterapia" promosso dall'associazione Faresalute onlus nell'ex convitto dell'ospedale di Merate, messo a disposizione dall'Azienda ospedaliera. Sorrisi che acquistano un significato speciale se a regalarli sono persone che stanno affrontando la loro battaglia personale contro un nemico silenzioso e implacabile, il cancro alla mammella.


Vibranti e coloratissimi alberi, sinuose onde di colore, fantasiosi collage ricchi di dettagli sono l'espressione di un percorso che non mira a raggiungere la perfezione artistica, ma a "fare pace" con un corpo cambiato dalla malattia, colpito in quelli che sono elementi caratterizzanti della femminilità di ogni donna. "Il laboratorio è curato da due ragazze della scuola di arteterapia "Linea dell'Arco" e da un'altra terapeuta che si occupa della danzaterapia" ha spiegato la dottoressa Daniela Rossi, responsabile del progetto. "In 8 incontri fino a metà dicembre queste 13 donne, in cura all'ospedale di Merate e parte delle pazienti del "cammino in rosa" promosso da Faresalute, affrontano un percorso artistico mirato a modificare il proprio pensiero sulla loro immagine corporea".


Le pazienti hanno età diverse e si trovano in fasi differenti del percorso di cura, ma l'approccio con colori e materiali e il confronto tra loro che ne deriva le aiuta ad affrontare le difficoltà di quello che stanno vivendo. "Il mezzo artistico le aiuta ad aprirsi, in questi incontri lavorano con diversi materiali utilizzando i 5 sensi, individualmente e in gruppo. Alla fase artistica segue un momento di confronto e commento su quanto fatto, e ogni appuntamento si chiude con la danzaterapia di gruppo. Queste donne sono mamme e mogli lavoratrici, nella vita di ogni giorno è difficile per loro ritagliarsi un momento per sé, e qui possono farlo. In altre attività di gruppo come i colloqui si parla del cancro, qui si dimentica e si creano nuove relazioni. Non importa quale siano le capacità artistiche, utilizzano il corpo per creare e questo lo rende più accettabile".


L'entusiasmo delle partecipanti è palpabile, difficile che qualcuna manchi ad un incontro. I quadri e le opere realizzate dalle pazienti del laboratorio di arteterapia di Faresalute potrebbero diventare protagoniste di una mostra davvero speciale nell'atrio dell'ospedale di Merate, giusto in tempo per Natale. 
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco