Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.054.980
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/11/20
Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 26 µg/mc
Scritto Mercoledì 26 ottobre 2011 alle 08:25

S. Maria: trattative in corso per definire i criteri di suddivisione dei lavoratori Candy

La sede Candy di Santa Maria
Stabilire ogni aspetto in merito al futuro dello stabilimento Candy-Bessel di Santa Maria Hoè, definendo i criteri in base ai quali alcuni lavoratori rimarranno nello stabilimento brianzolo e altri saranno trasferiti a Brugherio, oltre a dettagli tecnici come dimissioni, mobilità, trasferimenti e premi di risultato. Dopo la firma del Protocollo di intesa siglato fra rappresentanze sindacali e proprietà del gruppo a fine luglio, sono in fase di definizione diversi aspetti legati all'occupazione tra i due stabilimenti, dove sarà attivato il contratto di solidarietà della durata di 2 anni a partire dall'inizio del 2012. Come si evince dal comunicato di coordinamento sindacale a firma Fim Cisl - Fiom Cgil e Rsu il numero dei lavoratori Candy attualmente è di 170 operai e 29 dipendenti tra impiegati ed equiparati.
A seguito dell'apertura della procedura di mobilità nel settore operai c'è stata 1 richiesta di dimissione senza ausilio di ammortizzatore sociale e 9 richieste di uscita supportate da mobilità, scaglionate con decorrenza 14 ottobre a tutto il 31 dicembre 2011. Per quanto riguarda impiegati ed equiparati, a detta dell'azienda a Santa Maria Hoé potranno rimanere 4/5 posizioni (funzioni amministrative e tecniche per "oblò"), mentre 15 persone saranno trasferite a Brugherio. Si sono registrate 2 dimissioni senza ausilio di ammortizzatore sociale, che si aggiunge ad 1 richiesta di uscita supportata da mobilità. Per 2 persone si sta valutando la possibilità di novazione della tipologia di rapporto di lavoro, al fine di consentire il regolare svolgimento di mansioni da operaio. Infine, per 5 persone si è ancora in fase di ricerca di una soluzione condivisa e compatibile.
Per quanto riguarda la permanenza dei lavoratori a Santa Maria Hoè, hanno risposto al quesito 154 operai Bessel SpA, di cui:
- 120 hanno manifestato preferenza per rimanere in loco;
- 32 hanno scelto la prospettiva del trasferimento a Brugherio;
- 2 persone, infine, non hanno effettuato scelte precise.
Al netto dei 20 part time oggi presenti in Bessel SpA, il contratto di solidarietà operante nel sito di Santa Maria Hoé può occupare almeno 72 persone, comprese 4/5 funzioni di responsabilità tecnica.
Nel corso di prossimi incontri le sigle sindacali definiranno quali criteri utilizzare per la selezione dei lavoratori da mantenere in loco, che potranno essere scelti tra:  limitata capacità lavorativa e idoneità al montaggio degli accessori (a giudizio del Medico competente); part time; rappresentanza di genere (platea femminile); legge 104; altri disagi da definirsi.
Altri argomenti oggetto di discussione sarà il premio di risultato 2012 e il servizio mensa a Santa Maria Hoè, che rischia di aumentare e i costi a causa della diminuzione dei lavoratori.
Il prossimo incontro con la direzione aziendale è fissato per mercoledì 16 novembre.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco