• Sei il visitatore n° 505.419.661
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 03 ottobre 2011 alle 14:52

Mandic: Lovisari ottiene altri 3 milioni per blocco operatorio e Endoscopia. Pierluigi Carzaniga docente di ''Laparoscopia''

Il saldo, Mauro Lovisari passerà a ritirarlo mercoledì, presso gli uffici della direzione generale della sanità lombarda retta con polso fermo da Carlo Lucchina. Si tratta di 3 milioni di euro che, assieme agli altri 3,5 milioni già incassati, finanziano per intero lo straordinariamente avanzato sotto il profilo tecnologico blocco operatorio e la nuovissima struttura di Endoscopia del San Leopoldo Mandic.

Un dettaglio della nuova ala destinata alla Rianimazione

Si chiude così la partita aperta, non senza azzardo e coraggio, da Ambrogio Bertoglio che avviò le procedure per l'acquisto della strumentazione delle sei sale operatorie senza la certezza della copertura della spesa da parte della Regione. Mauro Lovisari, appena rilevata la poltrona di direttore generale dell'Azienda ospedaliera provinciale  ha attivato tutti i canali per ottenere le risorse necessarie a completare l'imponente investimento. E con la tranche di mercoledì l'operazione può dirsi pienamente riuscita. Slitta però la cerimonia di inaugurazione inizialmente prevista nella prima metà di ottobre per le difficoltà del ministro Fazio di inserire questo appuntamento nell'agenda degli impegni.

Il direttore generale Mauro Lovisari

Il taglio del nastro è previsto entro la prima decade di novembre ma già dai prossimi giorni gli uomini di Pierluigi Carzaniga, primario di Chirurgia, gli ortopedici di Minnici, i ginecologi di Del Boca, gli oculisti, i chirurghi pediatrici, gli urologi e gli specialisti  di Otorinolaringoiatria prenderanno possesso delle nuove sale del sesto piano del padiglione "C" per avviare gli impianti e iniziare i primi test sui sistemi informatici di trasferimento delle immagini e di impiego delle nuove attrezzature. Particolarmente impegnati per il successo del trasferimento risultano anche i ferristi, gli  infermieri e gli anestesisti che nel nuovo blocco sperimenteranno soluzioni tecnologiche ed attrezzature all'avanguardia nel loro settore. I Dirigenti del Presidio si sono impegnati a garantire la piena operativita' delle sale operatorie entro la meta di ottobre.

Pierluigi Carzaniga, Gregorio Del Boca, Giuseppe Minnici, Marco Bernardi

Gedeone Baraldo e Giacomo Molteni

Intanto nell'ambito dell'importante accordo con l'università Bicocca di Milano si sta mettendo a punto un corso specifico di Laparoscopia per gli studenti tenuto dal dottor Carzaniga, già docente a contratto e tra i migliori chirurghi che impiegano la chirurgia mininvasiva.

La nuova strumentazione in endoscopia, con il gastroscopio pediatrico montato su una colonna

Montate anche le tre colonne nuove di Endoscopia. Il reparto, un tempo allestito al piano terra del Terzaghi in condizioni davvero precarie è stato insediato nei nuovi locali del padiglione "C" e ha visto sostituire tutti gli strumenti con nuovissime colonne e altra attrezzatura per il lavaggio degli strumenti stessi. A disposizione degli operatori anche il tanto atteso gastroscopio pediatrico.

Il dottore Fabrizio Parente

Quanto alla struttura semplice di Endoscopia viene data per certa la partenza del dottor Armellino che sarà temporaneamente sostituito in parte dal primario della struttura complessa di gastroenterologia Fabrizio Parente e in parte da un endoscopista a contratto già attivo presso il San Gerardo di Monza. In previsione tuttavia c'è l'assunzione di uno specialista che possa gestire a tempo pieno la struttura semplice del San Leopoldo Mandic.
C.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco