Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.203.142
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/11/20
Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 26 µg/mc
Scritto Lunedì 26 settembre 2011 alle 21:27

S. Maria: trattative in corso per il contratto Candy, primi spostamenti forse a ottobre

La sede di Santa Maria

Fare “il punto” sulla situazione attuale e sui termini dell’accordo sottoscritto a fine luglio con la proprietà aziendale, confermando ciò che è stato costruito nel corso di lunghi mesi di trattative e presentando quelli che saranno i passi successivi di un percorso tuttora attivo, che potrebbe portare una trentina di lavoratori a Brugherio già dal 1° ottobre. Nel corso di un’assemblea promossa dalle sigle sindacali in presenza dei lavoratori e dell’amministrazione comunale nella mattinata di lunedì 26 settembre nel palazzo comunale di Santa Maria Hoè sono stati illustrati i termini dell’accordo sottoscritto con la Candy e approvato dal 94% dei lavoratori attraverso referendum. Questo prevede il mantenimento del sito produttivo brianzolo con una “ridistribuzione” di forza lavoro tra Santa Maria Hoè e Brugherio, dove 35 lavoratori sarebbero dovuti essere trasferiti a fine ottobre al termine della produzione delle lavastoviglie, seguita dallo “stop” delle Acquamatic il 31 dicembre e il conseguente avvio di un contratto di solidarietà per circa una settantina di persone per 2 anni, forma contrattuale da attivarsi anche a Brugherio. “L’azienda ha chiesto di anticipare lo spostamento di una trentina di persone a Brugherio già dal 1° ottobre, un segnale positivo dal punto di vista della produzione” ha spiegato il segretario Fiom Cgil Luigi Panzeri. “Alcuni dei lavoratori si erano già detti disponibili per uno spostamento a Brugherio a novembre, chiederemo loro se vorranno anticipare i tempi. Le trattative in merito a tempi e numeri del contratto di solidarietà continuano, mercoledì prossimo ci sarà un incontro in azienda con la proprietà e poi andremo a Roma dal Ministero. Attualmente i dipendenti stanno lavorando, si alterneranno altre settimane di cassa integrazione a quelle di occupazione. La strada per definire i contratti di solidarietà continua”. In base ai termini dell’accordo una settantina di dipendenti Candy dovrebbe rimanere presso lo stabilimento brianzolo.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco