Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 415.862.861
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 21 luglio 2010 alle 18:41

Lasciamo perdere il "povero" Bossi

Quasi tutti i rappresentanti delle istituzioni hanno disertato le manifestazioni in memoria della strage di via D'Amelio. Piacerebbe poter commentare:"un barlume di coscienza è pur rimasto". Purtroppo i motivi sono molto più prosaici:ordine pubblico,evitare le contestazioni ,il bagno di impopolarità e conseguente caduta nei sondaggi. Lasciamo alla magistratura l'accertamento delle eventuali responsabilità penali; quelle morali sono lapalissiane. Lascerei perdere Bossi. Deve già rispondere di tante stupidaggini e mostruosità!
La ciliegina sulla torta è questa insalata in salsa lombarda di federalismo e 'ndrangheta.
La marcia di avvicinamento alle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia procede trionfale.
Intanto Berlusconi, festeggiando Aznavour, ritira il premio del "grande statista". Un paese ridicolo, grottesco, una tragica vaudeville.Un insulto continuo alla serietà, alla verità, alla moralità, alla civiltà, all'onestà, all'estetica!
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco