• Sei il visitatore n° 466.818.237
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 22 settembre 2011 alle 09:04

Il passaggio nel meratese il 15 ottobre del giro di Lombardia

E’ stato presentato mercoledì mattina presso il Palazzo della Regione Lombardia a Milano, Il Lombardia 2011. La grande classica del ciclismo mondiale, che andrà in scena il prossimo 15 ottobre e che, come ogni anno chiuderà il calendario delle corse ciclistiche organizzate da RCS Sport, è stata rivelata nel suo rinnovato tracciato di gara.
Sono intervenuti: il Governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, il direttore generale e responsabile degli eventi ciclismo di RCS Sport, Michele Acquarone, il vice direttore di RAI Sport, Auro Bulbarelli, il caporedattore de La Gazzetta dello Sport, Pier Bergonzi, il Sindaco di Lecco, Virginio Brivio, il presidente del Comitato Lecchese per il Grande Ciclismo, Elisa Corti. ''Il territorio della Regione Lombardia ha qualità e valori di livello assoluto e poche manifestazioni sportive riescono a trasmetterli quanto Il Lombardia'' queste le parole del Governatore, Roberto Formigoni. ''Posso dire che saremo sempre al fianco di chi si prodiga per organizzare la classica del ciclismo mondiale che porta il nome della nostra Regione – ha aggiunto Formigoni – speriamo nel bel tempo e buon divertimento a tutti''.



Ha poi preso la parola il direttore generale e responsabile degli eventi ciclismo di RCS Sport, Michele Acquarone: ''Il Lombardia è una delle cinque corse monumento: nei 105 anni di storia, quasi tutti i più grandi campioni l’hanno vinta e rivinta. Questo fa si che sia attesa e amata nel mondo dagli atleti e dai tifosi''.
Il sindaco di Lecco, Virginio Brivio, ha concluso: ''Lecco si sta preparando per accogliere con grande entusiasmo Il Lombardia. C’è stata e ci sarà una grande sinergia fra territorio, istituzioni e organizzatori che porterà, mi auguro, ad una indimenticabile edizione del Lombardia''.
Dal cuore del capoluogo regionale, il Palazzo della Regione Lombardia, al Lungo Lario Isonzo a Lecco. Una lunghezza complessiva di 241 chilometri, 5 salite, il Ghisallo più vicino al traguardo e la nuova salita (breve ma arcigna) di Villa Vergano che si conclude ad uno sguardo dall’arrivo. Entrando nello specifico, il via verrà dato alle 10.45 dal Palazzo della Regione in Via Galvani a Milano.



Il chilometro 0 (via ufficiale) sarà dato a Cormano sulla strada provinciale 44 bis. Cesano Maderno, Mariano Comense, Monticello in Brianza, Villa d’Adda e Caprino Bergamasco per approcciare i 15.7 chilometri di ascesa verso Valcava. Quindi discesa verso Pontida, Colle Brianza e rifornimento in località Suello. I corridori procederanno a quel punto vero Canzo per andare ad affrontare i 13.1 chilometri di ascesa verso la Colma di Sormano. Discesa verso Nesso e quindi Regatola di Bellagio. A questo punto si entrerà sicuramente nel vivo della corsa con la mitica arrampicata verso il Santuario della Madonna del Ghisallo.
Discesa verso Onno, quindi Valmadrera. In località Oggiono avrà inizio l’ultima salita di questo Lombardia verso Villa Vergano (3.4 chilometri di lunghezza). Picchiata verso il traguardo passando per Galbiate, Pescate e quindi traguardo sul Lungo Lario Isonzo a Lecco.
Dalla fine della salita finale al traguardo ci sono solo 9 chilometri, 6 dei quali sono in discesa. Un ottimo trampolino per chi avrà la condizione per fare la differenza in salita. Saranno 25 le squadre al via (18 Pro Tour e 7 wild card) composte ognuna da 8 corridori.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco