Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 393.777.038
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/05/2021
Merate: 6 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Lunedì 19 settembre 2011 alle 08:53

Lomagna: inaugurata la targa alla memoria dei donatori AVIS e AIDO. 26 gli avisini deceduti

Isidoro Galbusera (AIDO), Maurizio Comi (AVIS), Eugenio Comi (AVIS)

Domenica mattina, dopo la S.Messa co-celebrata dal Vicario di Lecco Mons. Bruno Molinari e dal parroco Don Ambrogio, le associazioni e tanti cittadini di Lomagna si sono uniti in corteo dietro i labari di AIDO e AVIS e hanno raggiunto il vicino cimitero, dove alla presenza del sindaco Stefano Fumagalli è stata scoperta la targa celebrativa dedicata dall'amministrazione comunale al decennale impegno delle locali sezioni dell'Associazione Volontari Italiani Sangue e dell'Associazione Italiana Donatori Organi.

A destra il sindaco Stefano Fumagalli


Presenti Isidoro Galbusera - responsabile del Gruppo AIDO Lomagna e Osnago - e Eugenio Comi - presidente dell'AVIS di Lomagna. "Abbiamo subito raccolto con convinzione - ha spiegato il sindaco Stefano Fumagalli - la richiesta delle due associazioni di porre una targa celebrativa e commemorativa dei donatori defunti. Il loro quotidiano impegno dona speranza a tante persone bisognose. La targa vuole essere un segno di gratitudine e di rispetto per chi realizza ogni giorno il valore della solidarietà".


Isidoro Galbusera ha spiegato che l'AIDO di Lomagna e Osnago è nato nel 1997 e conta attualmente 420 iscritti. L'AVIS lomagnese ha invece 115 donatori effettivi e dal 1963 - anno della costituzione del gruppo - ad oggi sono state effettuate più di 9.000 donazioni.


Maurizio Comi, tra i dirigenti dell'AVIS, nel suo intervento al cimitero ha voluto ricordare i 26 avisini lomagnesi deceduti dal '63 a oggi: Cesare Banfi, Franco Bologna, Battista Bonanomi, Carlo Bonanomi, Venanzio Bonanomi, Attilio Brambilla, Renzo Brenna, luigi Canzi, Ernestina Citterio, Carlo Colombo, Enrico Colombo, Francesco Colombo, Franco Colombo, Regolo Crippa, Adelino Ghezzi, Ivano Manganini, Adriano Mapelli, Luigi Mariani, Filippo Panzeri, Antonia Penati, Angela Pirovano, Olivio Pirovano, Antonio Ripamonti, Mario Sala, Pasquale Sala e Vinicio Violini. La targa che recita "Poche cose sono generose e belle come il dono di sè al prossimo, anche il più sconosciuto" è dedicata anche alla loro memoria.


L'AIDO e l'AVIS di Lomagna sono sempre in cerca di nuovi volontari. Per informazioni e iscrizioni:
Isidoro Galbusera - AIDO - 340.3057747
Maurizio Comi - AVIS - 338.4303408


Massimo Colombo
Associazione correlata:
- AVIS
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco