• Sei il visitatore n° 495.999.219
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 20 luglio 2010 alle 18:32

PD: infiltrazioni mafiose in provincia di lecco

Le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico del nostro territorio sono, purtroppo, ormai una triste realtà.

Il 23 marzo scorso, nell ' ambito della campagna elettorale per le regionali e le amministrative, il PD lecchese aveva denunciato questo rischio attraverso una conferenza stampa con l ' On. Laura Garavini, Capogruppo PD nella Commissione antimafia.

"Le mafie sono diventate organizzazioni che agiscono utilizzando strumenti e modalità imprenditoriali. Entrano nel capitale sociale di imprese note, approfittando o creando ad arte situazioni di difficoltà economica, e poi ne condizionano l ' attività a fini illeciti", aveva affermato allora la Garavini.

Aveva anche precisato che, per questo tipo di attività mafiosa, sono preferiti i territori con attività imprenditoriali molto diffuse, che le situazioni di crisi generalizzata offrono maggiori opportunità, che le imprese preferite sono quelle edili ed, in particolare, quelle che operano in attività di scavo e movimento terra.

Gli stessi concetti erano stati ripresi in un incontro molto partecipato, organizzato con la collaborazione del PD di Barzanò il 29 aprile scorso, con Nando Dalla Chiesa.

A fine marzo scorso risultavano confiscati alla criminalità organizzata, in provincia di Lecco, 19 aziende e 19 beni immobili.

Non sorprendono, purtroppo, le notizie, diffuse in questi giorni in merito alla vicenda Perego General Contractor.

Sarebbe però grave se venissero sottovalutate e non considerate, invece, come ulteriore conferma di una allarmante e subdola presenza mafiosa sul nostro territorio, se vere, le notizie di inquinamento del territorio mediante l'interramento di rifiuti tossici e nocivi, si porrebbe la necessità di un immediato e onerosissimo intervento di bonifica.

Il Partito Democratico della provincia di Lecco chiede pertanto alle Autorità di fare rapidamente piena luce sulla vicenda e di assumere tutte le decisioni del caso.

Chiede anche che l ' organico del personale del tribunale di Lecco, che presenta gravi carenze, sia completato, in modo che la giustizia possa essere esercitata al meglio nella nostra provincia.

Il PD sarà sempre dalla parte di chi, semplici cittadini, imprenditori, amministratori, vorrà denunciare casi di sospetta attività mafiosa.

L ' incontro con il Responsabile economico nazionale del PD, Stefano Fassina, previsto per giovedì 22 luglio alla festa Democratica di Galbiate, e il successivo confronto con i rappresentanti delle organizzazioni economiche e dei media della provincia, previsto per venerdì 23 luglio, alle ore 10, a Lecco, sarà l ' occasione per ulteriormente approfondire anche questi temi.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco