• Sei il visitatore n° 507.560.422
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 05 dicembre 2022 alle 17:00

Santa Maria: il pranzo con UICI per festeggiare Santa Lucia

L’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Lecco celebra la Festa di Santa Lucia e festeggia i 25 anni della sezione provinciale. Un compleanno importante e la festa della patrona che quest’anno l’associazione ha deciso di celebrare sotto il segno della condivisione, insieme all’Ente nazionale sordi di Lecco e con il Movimento Apostolico Ciechi. 
Appuntamento l’11 dicembre alle 10.30 al ristorante Bonanomi di Santa Maria Hoè. Si inizierà con un momento assembleale sul delicato tema della sordo cecità con un referente della lega italiana del Filo d’Oro. Sono previste anche alcune testimonianze. Poi verrà celebrata la Messa e infine il tradizionale pranzo sociale. 
“Spesso si parla di inclusione all’esterno, ma per noi è molto importante anche la condivisione interna con le altre associazioni che si occupano di disabilità – spiega la presidente Paola Vassena -. Una filosofia che abbiamo seguito anche in passato quando, in occasione della nostra giornata, abbiamo invitato anche i rappresentanti di altre associazioni che, come noi, sono impegnate in prima linea a servizio delle persone con disabilità”.
Associazioni tutte unite e accomunate dall’impegno di superare le barriere e di promuovere la reale inclusione e autonomia delle persone con disabilità sensoriale. Un impegno portato avanti da 25 anni con entusiasmo dall’UICI Lecco che conta circa 120 associati (sono circa 500 i non vedenti e gli ipovedenti riconosciuti dall’Inps di Lecco). “Sul territorio svolgiamo diverse attività – precisa la presidente -. Tra gli appuntamenti più importanti accogliendo invito della I.A.P.B. (Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità) durante la settimana del glaucoma di marzo e della giornata internazionale della vista di ottobre organizziamo screening visivi grazie alla collaborazione della casa di cura clinica Talamoni di Lecco e del Dottor Sandro Vergani. Appuntamenti molto apprezzati dalla popolazione che aderisce sempre numerosa. I controlli visivi si effettuano in clinica”. Ma non solo: nel corso dell’anno l’associazione organizza anche corsi di informatica e di autonomia per i suoi soci
L’UICI Lecco guarda al futuro: dopo lo stop forzato causato dall’emergenza sanitaria l’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Lecco vuole al più presto riprendere gli screening anche nelle scuole (classi prime e seconde della scuola primaria) con la partecipazione di giovani ortottisti, che aderiscono sempre all’iniziativa con interesse. 
“Infine grazie alla sede nazionale che ha fornito gratuitamente i dispositivi Alexa a tutti i soci ora possiamo contare anche su un comunicatore che possa dare informazioni e permettere relazioni anche a quella fascia meno tecnologica come quella degli anziani – conclude la presidente -. Al via  un progetto che permette alle persone con disabile visiva di ascoltare la lettura di articoli di alcuni giornali”. 
Inoltre l’8 dicembre i volontari dell’UICI di Lecco saranno presenti con un banchetto informativo a Premana. Nell’occasione, dietro a un’offerta, sarà possibile ricevere un cofanetto regalo con 4 tavolette di cioccolato: un’idea per rallegrare e rendere più dolce il banchetto delle feste, ma anche per sostenere le attività dell’UICI. I fondi raccolti, infatti serviranno a finanziare i corsi per i soci organizzati nel corso dell’anno.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco