• Sei il visitatore n° 507.369.082
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 05 dicembre 2022 alle 10:05

Olgiate: i 35 anni del gruppo sportivo oratorio san Giuseppe


La Messa delle 11 di domenica 4 dicembre è stata occasione per celebrare il 35esimo anniversario dalla nascita del Gruppo Sportivo dell'Oratorio San Giuseppe di Olgiate Molgora.

Don Emanuele Colombo

Il sodalizio fa il suo esordio ufficialmente il 13 ottobre 1987 con l'intuizione, dell'allora parroco della comunità di "Maria madre della Chiesa" don Natale Beretta, di creare un' attività sportiva in oratorio in collaborazione con alcuni volontari. Promuovere lo sport come strumento di maturazione personale e impegno sociale è sempre stato l'obiettivo del Gruppo Sportivo. In tutti questi anni è stato un susseguirsi di persone e di volontari che hanno messo e mettono tutt'oggi al servizio degli altri il proprio tempo a titolo gratuito, per educare con entusiasmo i ragazzi a vivere lo sport in modo sano. Ciò che viene insegnato non è solo saper calciare ad un pallone, ma anche guardare alla propria squadra come ad una famiglia, dove ognuno da' il proprio contributo per arrivare ad un obiettivo comune, tenendo come punto fermo il principio che lo sport, prima di ogni altra cosa, deve essere divertimento.

 

E proprio al termine della Santa Messa i ragazzi del Gruppo Sportivo si sono alzati per recitare assieme la preghiera dello sportivo, così da ricordarsi i valori giusti dello sport.

 

Preghiera dello Sportivo:
Signore, aiutami ad essere un vero sportivo.
A vincere e restare modesto.
A perdere e conservare il sorriso.
A conservare la mia dignità in campo.
Ad accettare tutte le decisioni dell'arbitro, giuste o ingiuste, regolari o irregolari.
A saper vincere senza stravincere.
Ad essere forte senza essere brutale.
A giocare invece di scontrarmi.
A pensare alla squadra piuttosto che a me stesso.
Ad ignorare il pubblico e comprendere l'arbitro.
Ad apprezzare il bel gioco senza distinzione di squadra.
A felicitarmi con l'avversario.
A tendergli la mano quando sono vinto, riconoscendo la sua abilita.
Con Te Signore, potrò vincere me stesso ed essere contento della vittoria altrui!

M.Pen.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco