• Sei il visitatore n° 507.069.179
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 30 novembre 2022 alle 16:08

Paderno: si 'studia' la comunità energetica. In CC volontari, bandi e servizi per i ragazzi

Quattro sono stati i punti all’ordine del giorno discussi nel consiglio comunale di Paderno d’Adda nella sera del 29 novembre. L’assise si è aperta con l’approvazione dei verbali della seduta precedente, la votazione ha contato solamente un astenuto nella minoranza.

Si è passati quindi alla variazione al bilancio di previsione 2022-24 con applicazione dell’avanzo d’amministrazione 2021 che è stato approvato a maggioranza con l'astensione dei 4 membri della minoranza.



È stata illustrata l’ultima variazione fatta questa pareggia circa 175 mila euro con l’applicazione di quote di avanzo di amministrazione per complessivi 113 mila euro. Il sindaco ha espresso la volontà di realizzare una comunità energetica, per cui il Comune ha partecipato all’avviso di manifestazione d’interesse di Regione Lombardia facendo una prima proposta. Venerdì insieme al Comune di Robbiate ci sarà l’incontro con le aziende del territorio per presentare la possibilità di crearne una e per analizzare il potenziale interesse. La collaborazione con Robbiate è fondamentale: le cabine che erogano energia al territorio, se condivise con il Comune limitrofo sarebbero funzionali per non lasciare alcuno scoperto, anche perché la norma prevede che i soggetti che partecipano alla stessa comunità energetica devono dipendere dalla stessa cabina primaria. Sarà un progetto difficile perché ci sono solo pochi e piccoli esempi di comunità energetica ma il Comune è pronto ad impegnarsi su questo fronte. Tra i 15.500 euro di avanzo libero per spese a carattere non permanente saranno attinti quelli necessari per un tecnico che consentirà l’ingresso a questa iniziativa.



L’intervento in via Manzoni sta andando a gara, ci è voluto tempo per ricevere i 50 mila euro di fondi dalla Regione, verrà effettuata anche una miglioria delle canalizzazioni per essere pronti alla connessione ad alta velocità.

Importante è anche la questione dei basamenti di Cascina Maria che necessitano di un intervento risolutivo. Il Comune però non è soddisfatto del piano proposto dalla Soprintendenza. Occorrono 34 mila euro soprattutto per la parte relativa al ceppo in quanto la proposta del Comune non è stata accettata.

Verrà attuata inoltre una valorizzazione del centro storico dal punto di vista culturale grazie alla realizzazione di murales, con un finanziamento del bacino imbrifero di 15 mila euro su 25 mila totali che verranno impiegati.



Sono stati ricevuti 27.000 euro di finanziamento per l'energia elettrica garantiti per gli impianti centrali. 10 mila euro di questa somma verranno utilizzati per aiutare le famiglie in difficoltà con le bollette.

Per quanto riguarda i fondi PNRR per innovazione digitale, Paderno ha partecipato a tutti i bandi disponibili, chiedendo 5 interventi da realizzarsi tra il 2023 e il 2025 per un totale di 124.000 euro, gli obiettivi dei progetti però non erano tutti chiari e quindi si è dovuto abbandonare quello riguardante il cloud. È stato deciso di ripresentare la richiesta per non perdere il finanziamento. Questo prevede un ampliamento dei servizi accessibili tramite app, Spid, carta d’identità elettronica e rifacimento completo del sito per aumentare la capacità informativa e di accesso per gli utenti, processo già in atto da anni.


Terzo punto è stato l’approvazione del Piano per il Diritto allo Studio dell’anno scolastico 2022-23 che è risultato favorevole alla maggioranza con 3 astenuti. Una novità riguarda l’apertura di un pre-scuola gratuito dalle ore 7.30 per l’infanzia. Quest’anno si è attivato il servizio di trasporto per la secondaria mentre è stato soppresso quella della primaria e dell’infanzia in quanto lo scuolabus era diventato obsoleto e il servizio veniva usufruito da pochi. Il servizio piedibus invece rimane invariato insieme a quello disabili.

L’anno prossimo ci sarà la gara per la ditta di ristorazione scolastica, ora svolta da Cheer Food. Quest’anno c’è stato un aumento dell’8% dell’inflazione quindi il costo dei pasti per gli alunni si è dovuto alzare leggermente: 4,80 euro per i residenti e 5,60 euro per i non. La dote scuola di regione Lombardia interverrà sull’acquisto di libri e attraverso voucher, ci saranno bandi online da compilare da parte delle famiglie.

L’assessore Riva ha illustrato le attività di supporto ai ragazzi. Continua il tradizionale aiuto compiti del sabato mattina per la scuola primaria offerto da volontari in collaborazione con la scuola. Per la secondaria di primo grado due volte a settimana per due ore ci sarà il laboratorio “Sale in zucca” gestito dagli educatori dall’associazione Antisopore e dai volontari, che permetterà di svolgere attività espressive oltre che i compiti.

Infine si è approvato all’unanimità il nuovo regolamento dei volontari del Comune di Paderno d’Adda, cui farà seguito la delibera di giunta. È stato necessario l’inserimento di un registro dei volontari per sapere sempre quali sono attivi e poter togliere coloro che non sono più in servizio così da pagare correttamente le assicurazioni a tutti. Questo elenco permetterà inoltre di scegliere un referente che faccia da interfaccia con il Comune e che possa rappresentare un contatto costante tra le due parti. È stato introdotto inoltre un regolamento minimo del rimborso spese che solitamente non viene specificato.

Importante è la nuova attività di volontariato della Consulta Giovani che partecipa alle iniziative estive del paese e alla gestione dell'aula studio che mensilmente amplia i suoi orari di apertura a seconda dei volontari che garantiscono disponibilità.
I.Bi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco