• Sei il visitatore n° 507.059.798
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 28 novembre 2022 alle 16:49

Lesmo: in ''gita'' sull'Adda con Leonardo

Grande interesse ha suscitato, la conversazione del Cav. Fiorenzo Mandelli sui paesaggi Leonardeschi tenuta presso l’Oratorio di San Giuseppe di Lesmo (MB), con presente Don Stefano Borri, la coordinatrice Marisa Mauri e Antonio Mauri.



È stato un piacere riscoprire la presenza di Leonardo da Vinci lungo il corso del fiume Adda dalla coinvolgente passione del relatore che ne ha fatto  una ragione  di vita. L'arzillo pensionato è anche il custode volontario della Chiesina della Madonna della Addolorata (ora sconsacrata) di Paderno d’Adda ed intrattiene volentieri i numerosi ciclisti o pedoni che vi transitano per illustrare loro le ispirazioni che colpirono il maestro Fiorentino all’epoca della sua permanenza qui a Vaprio d’Adda quando era ospite dei Signori Melzi.



Mandelli non solo spiega tecnicamente le funzioni del Canale navigabile di Paderno con le porte vinciane ma fornisce anche dettagli sul ponte ferroviario di San Michele e le diverse Centrali idroelettriche che alimentano la città di Milano .
Leonardo qui trovava un paesaggio selvaggio ed affascinante con la sua impressionate forra. Nel suo onnipresente taccuino da tasca, annotava le ricerche sulle acque, sui vermi e sugli insetti lungo il corso del fiume.  Le rocce e le caverne naturali lo ispirarono a dipingere la prima versione della Vergine delle Rocce.  Come cartografo ritrasse anche il traghetto che faceva la spola tra gli argini dell’Adda avvalendosi di una fune con le abitazioni di allora. L’attuale traghetto di Imbersago è stato realizzato utilizzando proprio i suoi disegni.  Questi luoghi gli furono assai cari perché anche a fine vita ad Amboise sulla Loira ricordò con piacere la nebbia (una aria grossa) di Vaprio.

 

Mandelli ha riportato anche la grande delusione che percepisce dai numerosi turisti che passano per l'alzaia per la chiusura di tante chiese e molti turisti non sanno a chi rivolgersi per farsi firmare le credenziali dato che la Via fa parte del Sentiero di Sant’Agostino.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco